Guadalhorce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Guadalhorce
Guadalhorce
Il desfiladero de los Gaitanes, gola attraversata dal Guadalhorce
Stato Spagna Spagna
Comunità autonome Andalusia Andalusia
Lunghezza 154 km
Portata media 8 m³/s
Bacino idrografico 3.147 km²
Altitudine sorgente 1.600 m s.l.m.
Nasce Sierra de San Jorge a Villanueva del Trabuco
Affluenti Guadalteba, Turón
Sfocia nel Mar Mediterraneo presso Málaga

Il Guadalhorce è un fiume della Spagna che sfocia nel Mar Mediterraneo nelle vicinanze di Málaga. Si tratta del fiume più lungo e di maggior portata (8 m³/s) della provincia di Málaga e in generale del bacino idrografico sudorientale della Spagna. Al pari di molti corsi d'acqua della Spagna del sud, il Guadalhorce deve la prima parte del suo nome alla parola araba wādī ("fiume"), unita in questo caso alla parola latina forfex ("forbice").

Corso[modifica | modifica sorgente]

Il fiume nasce nei pressi del valico denominato puerto de los Alazores nella Sierra de San Jorge, al confine tra le province di Málaga e Granada, lungo lo spartiacque tra i bacini idrografici atlantico e mediterraneo.

Lungo il suo corso, che si sviluppa a semicerchio per una lunghezza di 166 km, il Guadalhorce scorre a lato della coppia di montagne denominata Enamorados e percorre la pianura di Antequera per poi formare un grande invaso artificiale, dove riceve le acque del tributario Guadalteba. L'invaso, denominato embalse del Guadalteba-Guadalhorce, rifornisce Málaga di acqua ed energia idroelettrica grazie alle quattro centrali di Gobantes, Paredones, Gaitanejo e del Chorro che sorgono lungo le sue sponde. Superato questo si insinua nel desfiladero de los Gaitanes (o garganta del Chorro), una gola naturale lunga 7 km che delimita la conca di Antequera e che attualmente costituisce un'area protetta.

Nel suo corso inferiore il fiume attraversa la Valle del Guadalhorce (costituito in comarca) e, passando per Álora, giunge alla piana di Málaga, per sfociare infine nel Mar Mediterraneo circa 5 km ad ovest del capoluogo provinciale. La bipartizione del fiume presso la foce, frutto di recenti interventi, ha la duplice funzione di delimitare una zona umida protetta destinata agli uccelli migratori e allo stesso tempo di scongiurare le frequenti inondazioni che in passato hanno sconvolto la città (da ultimo nel novembre 1989). Nei pressi della foce è pure situato il depuratore di Málaga.

La valle del Guadalhorce, che per la sua impervia natura non ha mai favorito le comunicazioni stradali, è invece percorsa dalla nuovissima tratta Antequera-Málaga del treno ad alta velocità spagnolo, l'AVE. L'inaugurazione della tratta è avvenuta il 23 dicembre 2007.

I comuni attraversati dal fiume sono Villanueva del Trabuco, Villanueva del Rosario, Antequera, Archidona, Campillos, Ardales, Álora, Pizarra, Cártama, Málaga e Alhaurín de la Torre.

Schema del corso[modifica | modifica sorgente]

Sponda sinistra Sponda destra
Affluenti Div. amm. Comuni Div. amm. Affluenti
Malaga Malaga Villanueva del Trabuco Malaga Malaga
Villanueva del Rosario
Antequera Villanueva del Rosario
Archidona
Archidona Arroyo Marín
Antequera Río de la Laguna de Herrera
Campillos Guadalteba
Ardales Turón
Antequera Ardales
Álora
Arroyo del Ancón Álora
Pizarra Arroyo de las Cañas
Arroyo de Casarabonela
Pizarra Cártama Río Grande
Cártama
Málaga Cártama
Campanillas Alhaurín de la Torre
Málaga
Foce nel Mar Mediterraneo

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Spagna Portale Spagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Spagna