Grus japonensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gru della Manciuria
Crane japan2.JPG
Grus japonensis
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Aves
Sottoclasse Neornithes
Superordine Neognathae
Ordine Gruiformes
Famiglia Gruidae
Genere Grus
Specie G. japonensis
Nomenclatura binomiale
Grus japonensis
(Statius Muller, 1776)

La gru della Manciuria (Grus japonensis (Statius Muller, 1776) è un uccello della famiglia Gruidae.[2] In Asia orientale è nota come simbolo di fortuna e fedeltà.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Primo piano della testa della gru
Le mosche Grus japonensis

Con 139 cm d'altezza, la gru non è una preda facile e domina su tutte le creature che si trovano nelle paludi e negli acquitrini in cui vive. Quando è adulta, la gru della Manciuria è di colore bianco candido, con una chiazza di pelle rossa sulla testa. Questa chiazza di pelle diventa rosso brillante quando la gru è irritata o eccitata. Un maschio raggiunse eccezionalmente il peso di 15 kg, facendo di questa specie la gru più grande del mondo, sebbene la grossa gru antigone sia più alta.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

In primavera ed estate, le gru della Manciuria vivono in Siberia, dove si schiudono le loro uova. Normalmente la gru depone 2 uova, ma sopravviverà un solo piccolo. Più tardi, in autunno, migrano in stormi verso la Corea, la Cina e altri Paesi dell'Asia orientale, dove trascorreranno l'inverno. Tutte le gru della Manciuria migrano, ad eccezione di un gruppo che risiede tutto l'anno sull'isola di Hokkaidō, in Giappone.

Vive in paludi, sulle rive dei fiumi, nelle risaie e in ogni luogo dove vi sia acqua, vegetazione perenne e cibo.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

La gru si nutre di piccoli anfibi, invertebrati acquatici, insetti e vegetali che raccoglie in paludi e acquitrini.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La popolazione stimata della specie è solamente di circa 2700 individui in natura; sulla base di tale dato la IUCN Red List la classifica come specie in pericolo di estinzione (Endangered).[1] La National Aviary di Pittsburgh, in Pennsylvania, sta svolgendo un progetto in cui zoo statunitensi donano uova che verranno portate in Russia e fatte schiudere nella Riserva Naturale di Khinganski, in cui verranno poi liberati gli individui una volta schiusesi. Questo progetto ha inviato 150 uova negli anni 1995-2005.

Mitologia[modifica | modifica wikitesto]

In Giappone, questa gru, conosciuta come tancho, si dice che possa vivere per 1000 anni.

In Cina, la gru della Manciuria è stata spesso rappresentata in racconti fantastici, normalmente nei panni della cavalcatura di un saggio o di un immortale. Le gru della Manciuria sono chiamate xian he, o gru fatate.

Letteratura[modifica | modifica wikitesto]

Nel libro di Jeff Stone, I cinque antenati, Hok (che in cantonese significa gru), una bambina di 12 anni, si trasforma in gru della Manciuria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) BirdLife International 2012, Grus japonensis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) Gill F. and Donsker D. (eds), Family Gruidae in IOC World Bird Names (ver 4.4), International Ornithologists’ Union, 2014. URL consultato il 13 maggio 2014.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

uccelli Portale Uccelli: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di uccelli