Gropparello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gropparello
comune
Gropparello – Stemma Gropparello – Bandiera
Castello
Castello
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Emilia-Romagna-Stemma.svg Emilia-Romagna
Provincia Provincia di Piacenza-Stemma.png Piacenza
Amministrazione
Sindaco Claudio Ghittoni (lista civica) dal 16/05/2011 (1º mandato)
Territorio
Coordinate 44°50′00″N 9°44′00″E / 44.833333°N 9.733333°E44.833333; 9.733333 (Gropparello)Coordinate: 44°50′00″N 9°44′00″E / 44.833333°N 9.733333°E44.833333; 9.733333 (Gropparello)
Altitudine 355 m s.l.m.
Superficie 56 km²
Abitanti 2 468[1] (31-12-2010)
Densità 44,07 ab./km²
Frazioni Castellana, Groppovisdomo, Gusano, La Valle, Lodola, Mandola, Montechino, Obolo, Sariano, Veggiola
Comuni confinanti Bettola, Carpaneto Piacentino, Lugagnano Val d'Arda, Morfasso, Ponte dell'Olio, San Giorgio Piacentino
Altre informazioni
Cod. postale 29025
Prefisso 0523
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 033025
Cod. catastale E196
Targa PC
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti gropparellesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Gropparello
Posizione del comune di Gropparello nella provincia di Piacenza
Posizione del comune di Gropparello nella provincia di Piacenza
Sito istituzionale

Gropparello (Gruparél in dialetto piacentino[2]) è un comune italiano di 2.369 abitanti della provincia di Piacenza. È situato a 28 km da Piacenza in direzione sud.

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Il territorio comunale fa parte della Comunità Montana valli del Nure e dell'Arda.

Clima[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Stazione meteorologica di Castellana Groppo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La storia del paese è strettamente legata a quella del castello che si trova ad inizio paese. Fu sede di un castrum romano che presidiava la via per Velleia. Donato da Carlo Magno al vescovo di Piacenza nel IX secolo subì attacchi e assedi nel periodo di lotte tra Guelfi e Ghibellini.

Nel comune è possibile trovare moltissimi resti fossili lungo le sponde dei torrenti Vezzeno, Chero e Riglio.

Panorama dalla frazione Boveri

Luoghi di interesse[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Persone legate a Gropparello[modifica | modifica sorgente]

  • Ettore Rosso (1920-1943), Medaglia d'oro al valor militare.

Economia[modifica | modifica sorgente]

L'economia, una volta prevalentemente agricola, oggi si è necessariamente diversificata con la presenza di alcune aziende metalmeccaniche. La maggior parte della forza lavoro attiva è comunque pendolare. Nella frazione di Sariano si trova il cantiere navale Atlantis del gruppo Azimut la cui attività è stata sospesa nel 2013 con significative ripercussioni sull'economia della zona. Da alcuni anni si registrano visite al castello, che ogni week-end primaverile ed estivo ospita moltissime comitive, soprattutto di scolaresche. Durante l'estate il capoluogo vive un periodo quale località di villeggiatura e in questo periodo si tengono alcune manifestazioni che hanno il loro culmine a settembre con la Festa dell'uva che celebra il prodotto agricolo che mantiene economicamente ancora un certo rilievo. In alcune zone del territorio comunale sono stati impiantati oliveti la cui produzione non ha ancora assunto importanza economica di rilievo.

Nella zona del Comune di Gropparello si trovano tuttora alcuni pozzi petroliferi, in disuso da circa 50 anni, poiché il petrolio piacentino non poteva essere competitivo economicamente. Nella frazione di Montechino si trovano ancora alcune testimonianze dell'attività passata.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

  • ARMANDO PIAZZA dal 2001 al 2011
  • GHITTONI CLAUDIO dal 2011 in corso

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 2006, p. 375.
  3. ^ Il primo portale di Castell'Arquato - Turismo a Castell'Arquato - Il parco del Piacenziano
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]