Groombridge 1618

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Groombridge 1618
Groombridge 1618 è la stella più luminosa nell'immagine.Groombridge 1618 è la stella più luminosa nell'immagine.
Classificazione Nana arancione
Classe spettrale K8 V
Tipo di variabile variabile a flare
Distanza dal Sole 15,88 anni luce
Costellazione Orsa Maggiore
Coordinate
Ascensione retta 10h 11m 22,141s
Declinazione +49° 27′ 15,26″
Dati fisici
Raggio medio 0,65[1] R
Massa
0,64 M
Temperatura
superficiale
4700 K (media)
Luminosità
0,046 L
Metallicità 93% rispetto al Sole
Dati osservativi
Magnitudine app. +6,61
Magnitudine ass. +8,16[2]
Parallasse 205,21 mas
Moto proprio AR: -1362,32 mas/anno
Dec: -504,52 mas/anno
Velocità radiale -26,1 km/s
Nomenclature alternative
Gl 380, HIP 49908, HD 88230, BD+50 1725, G 196-9, SAO 43223, LHS 280, LTT 12732, LFT 696

Groombridge 1618 è una stella di sequenza principale posta a nord-ovest della costellazione dell'Orsa Maggiore, a 15,88 anni luce di distanza dal Sole[2]. Stephen Groombridge (1755-1832) la inserì nel suo "Catalogo delle stelle circumpolari aggiornato al 1º gennaio 1810", pubblicato postumo nel 1834.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

Groombridge 1618 è una stella di colore arancione e di classe spettrale K8 V (ma in alcuni cataloghi è classificata come K5, o come M0). La sua massa è circa il 64% di quella solare, mentre il suo diametro è compreso tra il 59 e il 68% rispetto al Sole, e la sua luminosità è appena il 4,6% di quella solare. Questa stella sembra possedere la stessa quantità di elementi più pesanti dell'idrogeno rispetto al Sole[3]. L'elevata velocità di rotazione e l'abbondante attività della cromosfera fanno pensare che sia una stella relativamente giovane, con un'età di poco superiore al miliardo di anni. Groombridge 1618 è stata classificata come una variabile a flare, anche se è più calda e brillante della maggior parte delle stelle di questo tipo, e le sue variazioni sono più sporadiche e contenute.

Possibili compagni substellari[modifica | modifica wikitesto]

Non è stato trovato alcun segno di nane brune o pianeti di massa superiore a sette volte quella di Giove orbitanti attorno a Groombridge 1618 con un periodo inferiore a quattro anni; ciò non esclude la presenza di pianeti di massa inferiore (magari di tipo terrestre) o in orbite più lontane. La distanza alla quale un pianeta dovrebbe trovarsi per presentare condizioni climatiche favorevoli allo sviluppo della vita è di circa 0,22 UA (33 milioni di chilometri), una distanza inferiore a quella che separa Mercurio dal Sole. A questa distanza il pianeta avrebbe un periodo di rivoluzione di 58 giorni, mentre il campo gravitazionale originato dalla stella rallenterebbe il periodo di rotazione, un po' come accade su Mercurio. Il grande sbalzo di temperatura che verrebbe così a crearsi tra giorno e notte, unitamente alla notevole attività solare, potrebbero impedire comunque lo sviluppo di eventuali forme di vita.

Un altro aspetto negativo per la presenza di vita su eventuali pianeti in orbita attorno a Groombridge 1618 è che si tratta di una stella a brillamento. Questo tipo di stelle, generalmente nane rosse o nane arancioni, sono soggette ad improvvisi brillamenti che ne aumentano considerevolmente la luminosità nel giro di pochi minuti, e che potrebbero essere letali per lo sviluppo di forme di vita.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Radii of exoplanet host stars (van Belle+, 2009)
  2. ^ a b Erik Anderson, Charles Francis, XHIP: An Extended Hipparcos Compilation in Astronomy Letters, 23 marzo 2012.arΧiv:1108.4971
  3. ^ Woolf, Vincent M.; Wallerstein, George, Calibrating M Dwarf Metallicities Using Molecular Indices in The Publications of the Astronomical Society of the Pacific, vol. 118, nº 840, 2006, pp. 218-226.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni