Grono

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Grono
comune
Grono – Stemma
Localizzazione
Stato Svizzera Svizzera
Cantone Wappen Graubünden matt.svg Grigioni
Distretto Moesa
Amministrazione
Lingue ufficiali Italiano
Territorio
Coordinate 46°15′N 9°09′E / 46.25°N 9.15°E46.25; 9.15 (Grono)Coordinate: 46°15′N 9°09′E / 46.25°N 9.15°E46.25; 9.15 (Grono)
Altitudine 336 m s.l.m.
Superficie 14,81 km²
Abitanti 959 (31.12.2011)
Densità 64,75 ab./km²
Comuni confinanti Cama, Castaneda, Dosso del Liro (IT-CO), Leggia, Roveredo, Santa Maria in Calanca, Verdabbio
Altre informazioni
Cod. postale 6537
Prefisso 091
Fuso orario UTC+1
Codice OFS 3832
Targa GR
Circolo Roveredo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Svizzera
Grono
Grono – Mappa

Grono (Gron /'grʊn/ in dialetto ticinese) è un comune svizzero del Canton Grigioni di 959 abitanti.

Torre della Fiorenzana

Geografia[modifica | modifica sorgente]

Grono è situato in Val Mesolcina, sulla sponda destra della Moesa presso la confluenza con la Val Calanca e il Rio Calancasca. Dista 13 km da Bellinzona e 105 km da Coira. L'uscita autostradale più vicina è Roveredo, sulla A13/E43 (1,2 km). Grono è dotato di una stazione ferroviaria della Ferrovia Mesolcinese, linea Castione-Cama.

Il punto più elevato del comune è la cima del Pizzo Paglia (2593 m), che segna il confine con Leggia e Cama.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il paese è noto per la torre medievale La Fiorenzana.

L'undici agosto del 2003 è stata registrata la temperatura record (la più alta mai registrata in Svizzera) di 41.5 °C (106.7 °F).

Monumenti e oggetti d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Gaspare Tognola, Grono antico comune della Mesolcina, Tipografia Menghini, Poschiavo 1957.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980.
  • AA. VV., Storia dei Grigioni, 3 volumi, Collana «Storia dei Grigioni», Edizioni Casagrande, Bellinzona 2000.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 505-506.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Svizzera Portale Svizzera: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Svizzera