Grimbor l'Incatenatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Grimbor l'Incatenatore
Lingua orig. Inglese
Alter ego Markx Grimbor
Editore DC Comics
1ª app. novembre 1976
1ª app. in Superboy n. 221
Sesso Maschio

Grimbor l'Incatenatore è un supercriminale che compare nei fumetti della DC Comics dedicati alla Legione dei Super Eroi. È apparso per la prima volta in Superboy n. 221 (novembre 1976).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Pre-Crisi[modifica | modifica wikitesto]

Grimbor è un artigiano abile nel creare dispositivi di confinamento che non falliscono mai. Venne a contatto con una giovane metaumana di nome Charma Drisden quando fu chiamato dalla preside della scuola da lei frequentata sul suo pianeta natale, Turabeau, per ideare un modo per negare i poteri della giovane: un'aura ipnotica che faceva sì che gli uomini fossero spinti ad amarla e proteggerla, e le donne a odiarla e combatterla. Utilizzando i suoi poteri, Charma riuscì a persuadere Grimbor per azioni criminose. Insieme catturarono la Legione dei Super Eroi e tentarono di ricattare R. J. Brande, ma finirono per essere fermati da Shrinking Violet. Violet attaccò Charma mentre era in presenza dei Legionari maschi. Quando furono liberi, attaccarono Grimbor, mentre Violet mise Charma in alcuni ceppi che annullarono i suoi poteri. Senza che la Legione ne fosse a conoscenza, più avanti Charma fu uccisa nella prigione femminile, poiché i suoi poteri spinsero le sue compagne di cella ad odiarla. Grimbor, infuriato, giurò vendetta sulla Legione, il gruppo che la mise in carcere. Attaccò quindi la squadra e mise delle catene energetiche intorno alla Terra, ma la Legione lo sconfisse e anche lui finì in cella[1].

Post-Ora Zero[modifica | modifica wikitesto]

Grimbor ebbe un piccolo ruolo nella continuità post-Ora Zero. Un flashback lo mostrò mentre sconfiggeva gli agenti del governo della Terra Lyle Norg e Jacques Foccart prima che i due ottenessero i loro poteri d'invisibilità[2].

Crisi Finale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Crisi finale: la Legione dei 3 mondi.

Grimbor l'Incatenatore è tra i membri della Legione dei Supercriminali di Superboy-Prime.

In altri media[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

  • Grimbor comparve nell'episodio "The Karate Kid" della serie animata Legion of Super Heroes. Lavorò con Imperiex quando questi venne per rubare alcuni articoli e furono inseguiti da Nemesis Kid (che cercava Grimbor per conto della Polizia Scientifica) e dalla Legione dei Super Eroi. Quando la maggior parte della Legione finì colpita da un'arma che tolse i poteri ai Legionari, solo Karate Kid fu lasciato a combatterlo. Karate Kid riuscì a sconfiggere Grimbor quando la fine di una delle sue catene finì presa in un albero e sembrò venire distrutto quando il Legionario attivò un esplosivo sulla sua cintura. Grimbor era ancora vivo nell'episodio "In The Beginning" quando catturò R. J. Brande e attirò la Legione in una trappola. Fu assunto dall'ex partner di Brande, Roderick Doyle perché eliminasse Brande e la Legione una volta per tutte. Fu infine sconfitto da Lightning Lad.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Superboy vol. 1 n. 221
  2. ^ Legionnaires n. 66

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

DC Comics Portale DC Comics: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di DC Comics