Grigorij Margulis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Grigory Margulis)
Grigorij Aleksandrovič Margulis
Medaglia Fields Medaglia Fields nel 1978
Premio Wolf Premio Wolf per la matematica 2005

Grigorij Aleksandrovič Margulis (rus. Григорий Александрович Маргулис; Mosca, 24 febbraio 1946) è un matematico russo, vincitore della medaglia Fields nel 1978 e del Premio Wolf per la matematica nel 2005. È conosciuto per il suo ampio lavoro sui reticoli nei gruppi di Lie e per l'introduzione dei metodi della teoria ergodica nell'approssimazione diofantea. Attualmente è professore alla Yale University.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Margulis nasce a Mosca nel 1946 in una famiglia ebraica. Nel 1970 consegue un PhD all'Università statale di Mosca, iniziando a lavorare sulla teoria ergodica sotto la supervisione di Jakov Sinaj. I primi lavori con David Kazhdan portano al teorema di Kazhdan-Margulis, un risultato della teoria dei gruppi discreti. Nel 1975, il suo Teorema di super-rigidità chiarisce un intero gruppo di congetture classiche sulla caratterizzazione dei gruppi aritmetici tra i reticoli nei Gruppi di Lie.

Nel 1978 vince la Medaglia Fields, ma non gli è permesso di andare a Helsinki per accettarla di persona. Nel 1979 può visitare Bonn, e successivamente gli è permesso di viaggiare liberamente. Nel 1991 accetta l'incarico di professore alle Yale University, dove insegna tuttora.

Nel 2001 diviene un membro della National Academy of Sciences.

Nel 2005 riceve il Premio Wolf per la matematica per il suo contributo alla teoria dei reticoli e alla applicazione a teoria ergodica, teoria delle rappresentazioni, teoria dei numeri, combinatoria e teoria della misura.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 24699676 LCCN: n90711576