Grigorios Georgatos

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Grigorios Georgatos
Dati biografici
Nazionalità Grecia Grecia
Altezza 170 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore, centrocampista
Ritirato 2007
Carriera
Squadre di club1
1991-1996 Panachaiki Panachaiki 126 (14)
1996-1999 Olympiakos Olympiakos 134 (22)
1999-2000 Inter Inter 28 (2)
2000-2001 Olympiakos Olympiakos 20 (5)
2001-2002 Inter Inter 12 (1)
2002-2004 AEK Atene AEK Atene 29 (7)
2004-2007 Olympiakos Olympiakos 60 (5)
Nazionale
1995-2001 Grecia Grecia 35 (3)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Grigorios Georgatos Γρηγόρης Γεωργάτος (Pireo, 31 ottobre 1972) è un dirigente sportivo ed ex calciatore greco, di ruolo difensore o centrocampista.

Dal 2007 è presidente del Panachaiki, la squadra che lo lanciò[1].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

La sua carriera inizia nel Panachaiki, squadra di Patrasso, dove resta quattro stagioni. Passato all'Olympiakos Pireo, la squadra della sua città, qui trascorre tre stagioni e nell'ultima stagione (1998-1999) diviene il capocannoniere della propria squadra.

Con la Nazionale aveva già esordito nel 1995 per le qualificazioni al campionato europeo di calcio 1996, ma è negli anni dell'Olympiakos che si conferma elemento inamovibile anche della selezione greca.

Nel 1999 si trasferisce all'Inter per 7 milioni di euro, ma in un'intervista Georgatos afferma chiaramente di non riuscire ad ambientarsi nello stile di vita di Milano, e a fine stagione chiede di essere ceduto ad una squadra del campionato di calcio greco. Così l'Inter lo accontenta[senza fonte] e lo cede in prestito all'Olympiakos. Il 2001 sarà un anno sabbatico con la Nazionale, dove alcune incomprensioni con l'allenatore Otto Rehhagel lo portano ad abbandonare la selezione, tre anni prima dello storico successo greco al campionato europeo di calcio 2004.

Nella stagione 2001-2002 torna all'Inter e a fine campionato torna a titolo definitivo in Grecia, all'AEK Atene.

Dopo una stagione all'AEK dove arriva terzo in campionato, nella stagione successiva viene ceduto a metà campionato (dopo 6 reti in 6 partite giocate) e fa ritorno all'Olympiakos, dove termina la stagione al secondo posto (unica stagione dal 1996 al 2007 dove l'Olympiakos non ha vinto il campionato) e prende la decisione di terminare la carriera nel 2007.

Dal 2007 è il presidente del Panachaiki, la squadra che lo lanciò[1].

Controversie[modifica | modifica sorgente]

Nel marzo 2006 Georgatos denunciò l'utilizzo di sostanze per migliorare le prestazioni sportive da parte di alcuni compagni di squadra dell'Inter nelle stagioni in cui militò nella squadra (1999-2000 e 2001-02). Alle dichiarazioni di Georgatos fece seguito la decisa presa di posizione da parte dell'allora presidente nerazzurro Giacinto Facchetti, il quale ribadì la totale estraneità dell'Inter, peraltro confermata dallo stesso giocatore, alla vicenda.[2]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

Olympiakos: 1996-1997, 1997-1998, 1998-1999, 2000-2001, 2004-2005, 2005-2006, 2006-2007
Olympiakos: 1998-1999, 2005-2006
Olympiakos: 2007

Individuale[modifica | modifica sorgente]

1999

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Grigorios Georgatos, saudade greca, Calcionews24.com. URL consultato il 05-04-2013.
  2. ^ Georgatos, attacco all'Italia "Qualcuno prendeva pillole e iniezioni", tgcom.mediaset.it, 21 marzo 2006

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]