Greta oto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Farfalla di vetro
Greta oto.jpg
Greta oto
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
(clade) Ecdysozoa
Phylum Arthropoda
Subphylum Tracheata
Superclasse Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Endopterygota
Superordine Oligoneoptera
Sezione Panorpoidea
(clade) Amphiesmenoptera
Ordine Lepidoptera
Sottordine Glossata
Infraordine Heteroneura
Divisione Ditrysia
(clade) Apoditrysia
(clade) Obtectomera
Superfamiglia Papilionoidea
Famiglia Nymphalidae
Sottofamiglia Danainae
Tribù Ithomiini
Sottotribù Godyridina
Genere Greta
Specie G. oto
Nomenclatura binomiale
Greta oto
Geyer, 1837
Sinonimi

Ithomia oto
Hewitson, [1855]

Nomi comuni

Farfalla ali di vetro

La farfalla di vetro o farfalla ali di vetro (Greta oto Geyer, 1837) è un lepidottero appartenente alla famiglia Nymphalidae, diffuso in America Centrale.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Adulto[modifica | modifica wikitesto]

La farfalla, detta glasswinged (ali di vetro) in inglese, ha ali trasparenti che la rendono difficile da seguire per gli uccelli predatori. I bordi opachi delle sue ali sono marrone scuro a volte con striature rosse o arancioni.
L'apertura alare è compresa tra 5,6 e 6,1 cm.

Larva[modifica | modifica wikitesto]

Pupa[modifica | modifica wikitesto]

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Greta oto vive nelle zone tropicali dell'America Centrale e tra il Messico e Panamá.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Carrol L. Henderson, Greta oto in Field guide to the Wildlife of Costa Rica, Austin, University of Texas Press, 2002, p. 56, ISBN 0-292-73459-X.
  • (EN) Kükenthal, W. (Ed.), Handbuch der Zoologie / Handbook of Zoology, Band 4: Arthropoda - 2. Hälfte: Insecta - Lepidoptera, moths and butterflies in Kristensen, N. P. (a cura di), Handbuch der Zoologie, Fischer, M. (Scientific Editor), Teilband/Part 35: Volume 1: Evolution, systematics, and biogeography, Berlino, New York, Walter de Gruyter [1998], 1999, pp. x + 491, ISBN 978-3-11-015704-8, OCLC 174380917.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]