Greguería

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le greguerías (sing. greguería) sono testi brevi somiglianti ad aforismi, i quali generalmente sono costituiti da una sola frase di una sola riga, e che esprimono, in forma acuta e originale, pensieri filosofici, umoristici, pragmatici, lirici, o di qualche altra indole.

Inventori e definizione[modifica | modifica wikitesto]

La greguería viene considerata un genere inventato da Ramón Gómez de la Serna, sebbene Jorge Luis Borges la attribuisce al francese Pierre-Jules Renard [senza fonte] riservando a Gómez de la Serna l'invenzione del suo nome. Questi infatti diede la definizione della greguería: umorismo + metafora = greguería, ovvero una frase ingegnosa e in generale breve che nasce da uno scontro casuale tra il pensiero e la realtà.

L'immagine su cui si basa la greguería può scaturire in modo spontaneo, ma la sua formulazione linguistica è molto elaborata, perché deve raccogliere in modo sintetico, ingegnoso e umoristico l'idea che si vuole trasmettere.

L'effetto a sorpresa si ottiene attraverso:

  1. L'associazione visiva di due immagini: «La luna è l'occhio di bue della barca della notte».
  2. L'inversione di una relazione logica: «La polvere è piena di vecchi e dimenticati starnuti».
  3. L'associazione libera di concetti legati: «Le due uova che prendiamo sembra siano gemelli, e invece non sono nemmeno cugini di terzo grado».
  4. L'associazione libera di concetti contrapposti: «Ciò che più importa nella vita è non essere morti».

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Il principale promotore della greguería fu proprio Gómez de la Serna, il quale dedicò durante l'arco della sua vita numerosi libri a questo nuovo genere, che coltivava assiduamente in sezioni fisse di periodici, e che lo consacrò come uno degli scrittori più conosciuti della letteratura spagnola: Greguerías (1917), Flor de greguerías (1933), Total de greguerías (1955), ecc. Questo genere, infatti, servì per rinnovare l'idea anchilosata della metafora e dell'immagine poetica che possedeva l'estetica letteraria spagnola, anticipando il surrealismo.

Esempi[modifica | modifica wikitesto]

Alcuni esempi di greguería:

  • La Zeta è un sette che ascolta messa,
  • Le ghiande nascono con portauovo,
  • Le rondini sono gli uccelli in abito da cerimonia,
  • Tentai di suicidarmi, e per poco non m'ammazzavo

Di Jules Renard potrebbero tra le altre essere considerate greguerías le seguenti:

  • L'amicizia con una donna non è altro che il chiaro di luna dell'amore.
  • Vado al cuore di una donna per il sentiero più fiorito e grande.
  • Diciamo che la donna è un grazioso animale senza pelo la cui pelle è molto apprezzata.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]