Gregorio Zappalà

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Gregorio Zappalà (Siracusa, 1823Messina, 28 dicembre 1908) è stato uno scultore italiano.

Gregorio Zappalà realizzò i putti e i cavalli marini per la Fontana del Nettuno.

Artista di origine siracusana, iniziò la propria formazione di disegno presso le botteghe di Subba e Panebianco a Messina e proseguì con gli studi di scultura a Roma, finanziato dal Municipio.

Realizzò gli otto gruppi della Fontana del Nettuno a Piazza Navona e la statua di San Pietro sulla Basilica di San Paolo fuori le mura a Roma.

A Messina realizzò la copia del Nettuno dell'omonima fontana del Montorsoli; pregevoli i busti di Giuseppe Garibaldi, Re Vittorio Emanuele II e Giuseppe Verdi; numerose sono le sue opere nel Gran Camposanto.

I tarda età dovette sopportare il lutto del giovane figlio Giuseppe (1885-1903). Morì sotto le macerie del tragico terremoto del 1908 che colpì Messina.


Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Giorgio Attard, Messinesi Insigni del sec. XIX sepolti al Gran Camposanto, a cura di G. Molonia, Società Messinese di Storia Patria, Messina 1991 (ed. originaria 1926)