Gregorio III Laham

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Gregorio III Laham
patriarca della Chiesa cattolica
greco-melchita
BISHOP-gregorio-III-laham.JPG
Template-Patriarch (Latin Rite) Interwoven with gold.svg
Titolo Sua Beatitudine
Incarichi attuali Patriarca di Antiochia, di tutto l'Oriente, di Alessandria e di Gerusalemme dei Melchiti
Incarichi ricoperti Arcivescovo vicario patriarcale di Gerusalemme dei Melchiti
Nato 15 dicembre 1933 a Damasco
Ordinato presbitero 15 febbraio 1959
Consacrato arcivescovo 27 novembre 1981 da Maximos V Hakim
Elevato patriarca 5 dicembre 2000

Gregorio III Laham (in arabo: غريغوريوس الثالث لحام; Damasco, 15 dicembre 1933) è un patriarca cattolico siriano, Patriarca di Antiochia, di tutto l'Oriente, di Alessandria e di Gerusalemme dei Melchiti.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Darayya, presso Damasco (Governatorato del Rif di Damasco, Siria), il 15 dicembre 1933, è stato consacrato sacerdote dell'Ordine Basiliano dei Melchiti il 15 febbraio 1959.

Consacrato arcivescovo-vicario patriarcale di Gerusalemme per la Chiesa cattolica greco-melkita il 27 novembre 1981, dal 29 novembre 2000 è diventato "Patriarca di Antiochia, di tutto l'Oriente, di Alessandria e di Gerusalemme della Chiesa Greco-Melkita Cattolica".

L'8 maggio 2008, papa Benedetto XVI ha ricevuto in udienza Gregorio III assieme ad una foltissima delegazione di vescovi ed archimandriti melchiti.

Durante il suo patriarcato, ha accolto in Siria papa Giovanni Paolo II: una visita storica, durante la quale per la prima volta un papa entrava in una moschea, quella di Damasco, dove la tradizione vuole collocare la tomba di san Giovanni Battista.

Alla morte di Giovanni Paolo II è stato proprio Gregorio III a benedire la bara, durante i funerali del defunto Pontefice.

Genealogia episcopale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.

Altre immagini[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Gran Maestro dell'Ordine Patriarcale della Santa Croce di Gerusalemme - nastrino per uniforme ordinaria Gran Maestro dell'Ordine Patriarcale della Santa Croce di Gerusalemme
— dal 29 novembre 2000

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Arcivescovo vicario di Gerusalemme dei Melchiti Successore Archbishop CoA PioM.svg
Pier Giorgio Chiappero,
poi vacante
9 settembre 1981 - 28 novembre 2000 vacante,
poi Georges Michel Bakar
Predecessore Patriarca di Antiochia, di tutto l'Oriente, di Alessandria e di Gerusalemme dei Melchiti Successore PatriarchNonCardinal PioM.svg
Maximos V Hakim dal 29 novembre 2000 -
Predecessore Gran Maestro dell'Ordine Patriarcale della Santa Croce di Gerusalemme Successore Santa-Croce-di-Gerusalemme.jpg
Maximos V Hakim dal 29 novembre 2000 -

Controllo di autorità VIAF: 81427018 LCCN: n93902349