Grazer Athletiksport-Klub

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Grazer AK
Calcio Football pictogram.svg
Roten (Rossi), Rotjacken (Giacche Rosse), Roten Teufel (Diavoli Rossi), Athletiker
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Rosso e Bianco.svg Rosso-bianco
Simboli Un diavoletto
Dati societari
Città Wappen Graz.png Graz
Paese Austria Austria
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Austria.svg OFB
Campionato Regionalliga
Fondazione 1902
Scioglimento 2012
Presidente Austria Benedikt Bittmann
Allenatore Slovenia Ante Simundza
Stadio Graz-Liebenau
(15 400 posti)
Sito web www.gak.at
Palmarès
Titoli nazionali 1 Campionato
3 Campionati amatoriali
3 Campionati di 2. Division
Trofei nazionali 4 ÖFB-Cup
2 ÖFB-Supercup
Si invita a seguire il modello di voce

Il Grazer Athletiksport-Klub, noto anche con la sigla GAK, fu una società polisportiva austriaca con sede a Graz. Il club venne fondato il 18 agosto 1902 con il nome di Grazer Athletik-Sport Klub e storicamente ha compreso squadre di pallacanestro, tuffi e tennis, ma la squadra più nota è stata sicuramente quella calcistica, militante fino alla stagione 2006-2007 nella Bundesliga austriaca.

Molto sentita è stata la rivalità con i concittadini dello Sturm Graz.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel marzo 2007 la squadra di fu penalizzata di 28 punti a causa di illeciti amministrativi che ne decretarono la retrocessione dalla Bundesliga. La società fallì e non ripartì neppure dalla Erste Liga, bensì dal campionato di Regionalliga.

Il 19 ottobre 2012 la società, presieduta da Benedikt Bittmann, ha dichiarato fallimento per la quarta volta nella sua storia[1]. Il 30 ottobre dello stesso anno viene reso noto che la società non potrà far fronte ai debiti contratti, ammontanti a 150.000 euro[2]. Il Grazer AK scompare così proprio nel corso del 110º anniversario di fondazione[3]. L'ultima partita della sua storia è andata in scena il 27 ottobre 2012 contro il LASK Linz, una sconfitta casalinga per 2-6[4].

Il 2 maggio 2013 la dirigenza del Gratkorn ha annunciato il cambiamento di denominazione in GAK², dopo una "fusione" patrocinata, tra gli altri, dall'ex-presidente del Grazer AK, Bittmann[5]. Tuttavia buona parte dei tifosi dei Roten Teufel hanno preso posizione contraria a questo nuovo GAK Quadrat, preferendo la squadra del Grazer Athletiksport-Club (GAC) che ha deciso di ripartire nel 2013-2014 dalla 1. Klasse, proponendosi come unico, legittimo successore del club originale[6].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]

1929, 1932, 1933
1974-1975, 1992-1993, 1994-1995
1980-1981, 1999-2000, 2001-2002, 2003-2004
2000, 2002
2003-2004

Competizioni regionali[modifica | modifica sorgente]

1922, 1924, 1926, 1927, 1928, 1929, 1930, 1931, 1932, 1933

Altri piazzamenti[modifica | modifica sorgente]

1931
1961-1962, 1967-1968
2002-2003, 2004-2005
2004

Allenatori e presidenti[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Allenatori del Grazer A.K..

Giocatori[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Calciatori del Grazer A.K..

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (DE) Der GAK hat Konkurs angemeldet, gak.at, 19 ottobre 2012.
  2. ^ (DE) Aus für GAK nach 110 Jahren, steiermark.orf.at, 30 ottobre 2012.
  3. ^ (DE) 1902 - 2012: Traditionsklub Grazer AK wird aufgelöst, transfermarkt.at, 30 ottobre 2012.
  4. ^ (DE) Reds beziehen 2:6 Heimniederlage, gak.at, 27 ottobre 2012. URL consultato il 3 maggio 2013.
  5. ^ (DE) Georg Michl, Der GAK ist wieder da, kleinezeitung.at, 2 maggio 2013.
  6. ^ (DE) GAC-Vorstand nimmt Stellung zum GAK², regionalliga.at, 3 maggio 2013.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calcio