Grande Rhetra

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Grande Rhetra (Μεγάλη Ῥήτρα) è il responso oracolare di Delfi al quale si sarebbe appoggiato il mitico legislatore Licurgo per fornire una legislazione alla polis di Sparta. Tale documento, databile alla fine dell'VIII secolo a.C. (al tempo della Prima guerra messenica) e tramandatoci da Plutarco e Diodoro Siculo, è di significativa importanza perché elenca le principali istituzioni politiche presenti a Sparta: la presenza di una diarchia (due Re appartenenti alle due mitiche famiglie di origine eraclea: gli Agiadi e gli Euripontidi), dell'Apella, l'assemblea formata da tutti i cittadini spartani aventi pieni diritti (gli Spartiati), e della Gherusia, l'assemblea composta da 28 membri eletti dall'Apella e dai due Re in carica. Non erano invece menzionati gli Efori.

La Grande Rhetra sanciva inoltre l'istuzione di due santuari, uno dedicato a Zeus e l'altro ad Atena e divideva l'intera comunità in tribù.

antica Grecia Portale Antica Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antica Grecia