Grande Comore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Grande Comore
Geografia fisica
Localizzazione Canale di Mozambico
Coordinate 11°35′S 43°20′E / 11.583333°S 43.333333°E-11.583333; 43.333333Coordinate: 11°35′S 43°20′E / 11.583333°S 43.333333°E-11.583333; 43.333333
Arcipelago Comore
Geografia politica
Stato Comore Comore
Municipio Moroni
Centro principale Moroni
Cartografia
Grande Comore in Comoros.png
Mappa di localizzazione: Comore
Grande Comore
Mappa di localizzazione: Africa
Grande Comore

[senza fonte]

voci di isole delle Comore presenti su Wikipedia

Grande Comore (conosciuta anche come Ngazidja o Ngasidja), situata nell'oceano Indiano, al largo della costa orientale africana, è la più grande isola dell'arcipelago e dello Stato delle Comore. La popolazione dell'isola raggiunge all'incirca 345.000 unità.

Struttura amministrativa[modifica | modifica wikitesto]

Bandiera della Grande Comore

La città più importante dell'isola è Moroni, che assolve anche il ruolo di capitale dello Stato. In seguito a quanto stabilito con la costituzione del 2002, il governo federale delle Comore ha visto ridursi il proprio potere a causa di un forte decentramento e la Grande Comore, così come le altre isole, è attualmente governata da un presidente elettivo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Per molti secoli l'isola della Grande Comore rimase divisa in più di una dozzina di sultanati quali ad esempio, Bambao, Itsandra, Mitsamihuli, Bajini, Hambu, Washili, Hamahame, Mbude, Hamvu e LaDombe. Nel 1886 il sovrano di Bambao, Saidi Ali ibn Saidi Omar, riunì tutti i regni dell'isola nello Stato di Njazidja, che mantenne una certa autonomia per i vari sultanati. Nello stesso anno la Francia decretò il proprio protettorato sull'isola. Nel 1893 Saidi Ali fu esiliato. Nel 1911 la Francia procedette all'annessione e i sultanati vennero aboliti. Nel 1975 la Grande Comore venne federata con Anjouan e Moheli per formare la nazione delle Comore.

Storia recente[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1997 le Comore vissero un periodo di forte instabilità in seguito alla secessione di Anjouan e Moheli. La Grande Comore rimase l'unica isola sotto il controllo dello Stato. Dal 2002, comunque, la nuova Costituzione, ha nuovamente raggruppato le isole insieme.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]