Grande Cometa del 1811

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cometa
C/1811 F1
Comet of 1811.jpg
Scoperta 1811
Scopritore Honoré Flaugergues
Designazioni
alternative
C/1811 F1;
Grande Cometa del 1811
Parametri orbitali
(all'epoca 2382760,5
5 settembre 1811[1])
Semiasse maggiore 212,4 UA
Perielio 1,04 UA
Afelio 423,7 UA
Periodo orbitale ~3096 anni
Inclinazione orbitale 106,93°
Eccentricità 0,995125
Longitudine del
nodo ascendente
143,0497°
Argom. del perielio 65,4097°
Par. Tisserand (TJ) -0,343 (calcolato)
Ultimo perielio 12 settembre 1811
Dati osservativi
Magnitudine app.
0 (magnitudine) (max)

La Grande Cometa del 1811, formalmente designata C/1811 F1, è una cometa che fu visibile ad occhio nudo per circa 260 giorni, un record mantenuto fino alla comparsa della Cometa Hale-Bopp nel 1997. Nel mese di ottobre 1811 mostrava una magnitudine apparente pari a 0, con una chioma facilmente visibile.

Nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

Al termine del secondo libro del romanzo tolstojano Guerra e pace, l'autore descrive il protagonista Pierre che osserva "quella enorme e brillante cometa che, a quanto si diceva, preannunciava ogni sorta di orrori e la fine del mondo".[2] Essa è popolarmente ritenuta come annunciazione dell'invasione napoleonica della russia e, tra gli altri eventi, della guerra del 1812.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) C/1811 F1 (Great comet)
  2. ^ Cit., ed. Garzanti, 1989, p.902: citazione da Guerra e pace Libro Secondo, Parte Quinta, Cap. XXII.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare