Grand Prix e il campionissimo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Grand Prix e il campionissimo
serie TV anime
Titolo orig. アローエンブレム・グランプリの鷹
(Arrow embleme grand prix no taka)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Kougo Hotomi
Regia Rin Taro / Nobutaka Nishizawa
Character design Akio Sugino
Animazione Kenzo Koizumi
Dir. artistica Tadao Kubota
Studio Toei Animation
Musiche Hasushy Miyagawa
1ª TV 22 settembre 1977 – 31 agosto 1978
Episodi 44 (completa)
Reti it. Rete A, Euro Tv, Supersix, Italia Teen Television
Generi sportivo, automobilistico, drammatico

Grand Prix e il campionissimo (アローエンブレム・グランプリの鷹 Arrow embleme grand prix no taka?) è un anime giapponese creato da Kougo Hotomi e prodotto dalla Toei Animation per un totale di 44 episodi diretti da Rin Taro (prima parte) e Nobutaka Nishizawa. Il design originale della serie è del famoso Akio Sugino - per i personaggi - oltre che di Mayumi Kobayashi - per il mecha design. L'opera giunge in Italia all'inizio degli anni '80 e viene riproposta in VHS dalla Yamato Video nel 2004.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Protagonista della serie è Takaya Todoroki, giovane affascinante pilota automobilistico che sogna di correre in Formula 1 con la sua macchina. Dopo un incidente, il sogno sembra infranto ma un uomo misterioso lo ingaggia per la scuderia Katori. Questi non è altri che il leggendario pilota Niki Lans (evidente omaggio a Niki Lauda), rimasto ferito in un incidente. Takaya mette quindi a punto una nuova vettura con quattro ruote anteriori sterzanti (la Todoroky Special, ispirandosi al prototipo Tyrrel di F1 che corse in quegli anni) grazie alla quale riesce a competere ad alti livelli in ogni gara automobilistica affrontata.

Staff[modifica | modifica wikitesto]

  • Original concept: Koguo Hotomi
  • Planning: Takeshi Tamiya, Kenjy Yokoyama, Koji Besshio
  • Musiche: Hiroshi Miyakawa
  • Original design: Akio Sugino, Mayumi Kobayashi
  • Character design: Kenzo Koizumi, Takuo Noda
  • Supervisione: Rin Taro,Nobutaka Nishizawa
  • Sceneggiature: Keisuke Fujikawa, Massaki Tsuji, Shozo Uehara
  • Direzione artistica: Tadanao Tsuji, Shigeki Katsumata, Tadao Kubota
  • Direzione dell'animazione: Takeshi SHirato, Sadayoshi Tominaga, Kenzo Koizumi, Toshio Mori, Takuo Noda, Eiji Uemura, Moriyasu Taniguchi, Kazuo Komatsubara
  • Regia: Rin Taro, Nobutaka Nishizawa, Yugo Serikawa, Takenori Kawada, Yasuo Yamayoshi, Kozo Morishita, Susumu Ishizaki
  • Fotografia: Nobuyuki Sugaya
  • Produzione: Toei Animation, Fuji TV

Sigla[modifica | modifica wikitesto]

La sigla italiana "Grand Prix e il campionissimo è stata scritta da Franco Migliacci, su musica e arrangiamento di Vito Tommaso, ed incisa dai Superobots nel 1980.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Nel secondo episodio, appare una Lancia Stratos, un esemplare reale di colore giallo in foto ed un esemplare animato di colore verde.

L'auto del protagonista si rifà alla Tyrrell a 6 ruote degli anni settanta, una P34[1].

Elvis Presley è stato usato come modello per disegnare il protagonista.

Voci nel doppiaggio per l'Italia[modifica | modifica wikitesto]

  • Andrea Lala: Ken Otsuba (seconda voce) e Niki Lanz (seconda voce)

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giappone
1 Verso la gloria
「栄光へダッシュ!」 - eikō he dasshu!
22 settembre 1977
2 Rinascere come la fenice
「いつか不死鳥のように」 - itsuka fushichō noyōni
29 settembre 1977
3 Il prototipo
「怪物マシーンに挑戦」 - kaibutsu mashin ni chōsen
6 ottobre 1977
4 Una manovra difficile
「明日へのスピンターン」 - ashita heno supintan
13 ottobre 1977
5 Una corsa disperata
「傷だらけの爆走」 - kizu darakeno bakusō
20 ottobre 1977
6 La verità sotto la maschera
「仮面のかげに炎がもえる」 - kamen nokageni honoo gamoeru
27 ottobre 1977
7 Takaya e la sua nuova macchina
「ロードグリップにかけろ」 - rodogurippu nikakero
3 novembre 1977
8 Vai, sei ruote...vai!...
「吠えろ六輪車」 - hoe ro roku wa kuruma
10 novembre 1977
9 500 miglia di ghiaccio bollente
「激走500マイル」 - gekisō 500 mairu
17 novembre 1977
10 Il rally di Montecarlo
「黒い氷の恐怖」 - kuroi koori no kyōfu
24 novembre 1977
11 La freccia alata Todoroky
「おれのF1、8輪車」 - oreno f1, 8 wa kuruma
1º dicembre 1977
12 Un amore impossibile
「スペイン愛の嵐」 - supein ai no arashi
8 dicembre 1977
13 Il gran premio di Montecarlo
「奪われた轟スペシャル」 - ubawa reta todoroki supesharu
15 dicembre 1977
14 I mulini a vento
「ラ・マンチャの風車」 - ra. mancha no fūsha
22 dicembre 1977
15 Le Mans
「吠えろル・マン」 - hoe ro ru. man
29 dicembre 1977
16 Corri verso la vittoria!
「勝った!おれは走った」 - katta! oreha hashitta
5 gennaio 1978
17 Si avvicina il gran premio
「明日の凱歌は俺のもの」 - ashita no gaika ha ore nomono
12 gennaio 1978
18 Il circuito di Digione
「田園に吠えるマシーンたち」 - den'en ni hoe ru mashin tachi
19 gennaio 1978
19 Silverstone
「シルバーストーンのしぶき」 - shirubasuton noshibuki
26 gennaio 1978
20 Un esordio difficile
「モンツァGP前哨戦」 - montsua gp zenshōsen
2 febbraio 1978
21 Un gran premio di solidarietà
「男が翼をたたむ時」 - otoko ga tsubasa wotatamu toki
9 febbraio 1978
22 Il gran premio del Giappone
「F1日本グランプリ」 - f1 nippon guranpuri
16 febbraio 1978
23 Una vittoria dedicata al padre
「父に捧げるGP優勝」 - chichi ni sasage ru gp yūshō
23 febbraio 1978
24 Un tragico passato
「そしてアフリカへ」 - soshite afurika he
2 marzo 1978
25 Un safari di 5000 km
「サファリ5000キロ」 - safari 5000 kiro
9 marzo 1978
26 Le nevi del Chilimangiaro
「キリマンジャロの誓い」 - kirimanjaro no chikai
16 marzo 1978
27 Le grandi potenze scendono in pista
「東西に敵を迎えて」 - tōzai ni kanawo mukae te
23 marzo 1978
28 Takaya tra le nevi
「ロッキー山に翼たたんで」 - rokki yama ni tsubasa tatande
30 marzo 1978
29 Bersaglio su Takaya
「ターゲットは鷹也だ」 - tagetto ha taka ya da
6 aprile 1978
30 Il ritorno di Takaya
「復帰第一戦に命をかけろ」 - fukki daiissen ni inochi wokakero
13 aprile 1978
31 Il falco solitario di Long Beach
「ロングビーチに迷える鷹」 - rongubichi ni mayoe ru taka
20 aprile 1978
32 Geronimo in fiamme
「炎のジェロニモ」 - honoo no jieronimo
27 aprile 1978
33 Corsa ad ostacoli
「富士障害物レース」 - fuji shōgaibutsu resu
4 maggio 1978
34 Samurai torna in vita!
「生き返れ!!サムライ」 - ikikaere!! samurai
18 maggio 1978
35 Parte la Formula Zero!
「恐怖のF・0第一戦」 - kyōfu no f.0 daiissen
25 maggio 1978
36 Addestramento anti-"G"
「嵐のトレーニング」 - arashi no toreningu
1º giugno 1978
37 La leggenda Loreley
「ローレライは死を招く!?」 - rorerai ha shi wo maneku!?
15 giugno 1978
38 Takaya è salvo!
「風雲ニューブルクリンク」 - fūun nyuburukurinku
22 giugno 1978
39 Attraverso la linea della morte
「激突!!死線を越えて」 - gekitotsu!! shisen wo koe te
29 giugno 1978
40 Fiamme e lacrime sul circuito
「炎と涙のサーキット」 - honoo to namida no sakitto
6 luglio 1978
41 Corri e vola, falco selvatico!
「走れ、飛べ、野性の鷹」 - hashire, tobe, yasei no taka
20 luglio 1978
42 Morte di un amico - rivale
「モスクワに散ったライバル」 - mosukuwa ni chitta raibaru
27 luglio 1978
43 Il circuito di asama
「浅間燃ゆ日本最大のレース」 - asama moyu nihonsaidai no resu
17 agosto 1978
44 Falco! vola oltre il traguardo!
「鷹よ雲の彼方にはばたけ」 - taka yo kumo no kanata nihabatake
31 agosto 1978

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Addio a Derek Gardner, fu il papà della mitica Tyrrell P34 a 6 ruote, F1WEB.it, 11 gennaio 2011. URL consultato il 04 gennaio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]