Gran Premio motociclistico d'Olanda 1976

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paesi Bassi GP d'Olanda 1976
273º GP della storia del Motomondiale
6ª prova su 12 del 1976
Data 27 giugno 1976
Nome ufficiale 46° TT d'Olanda
Circuito TT Circuit Assen
Percorso 7,718 km / 4,796 US mi
Circuito stradale
Clima sole
Risultati
Classe 500
242º GP nella storia della classe
Distanza 16 giri, totale 123,480 km
Pole position Giro più veloce
Regno Unito Barry Sheene Regno Unito Barry Sheene
Suzuki in 2' 57" 9 Suzuki in 2' 59" 6 a 154,700 km/h
Podio
1. Regno Unito Barry Sheene
Suzuki
2. Stati Uniti Pat Hennen
Suzuki
3. Paesi Bassi Wil Hartog
Suzuki
Classe 350
221º GP nella storia della classe
Distanza 16 giri, totale 123,480 km
Pole position Giro più veloce
Giappone Takazumi Katayama Italia Giacomo Agostini
Yamaha in 3' 02" 7 MV Agusta in 3' 03" 1 a 151,743 km/h
Podio
1. Italia Giacomo Agostini
MV Agusta
2. Francia Patrick Pons
Yamaha
3. Regno Unito Chas Mortimer
Maxton-Yamaha
Classe 250
244º GP nella storia della classe
Distanza 15 giri, totale 115,770 km
Pole position Giro più veloce
Italia Walter Villa Italia Walter Villa
Harley-Davidson in 3' 08" 4 Harley-Davidson in 3' 05" 9 a 149,457 km/h
Podio
1. Italia Walter Villa
Harley-Davidson
2. Giappone Takazumi Katayama
Yamaha
3. Australia John Dodds
Yamaha
Classe 125
235º GP nella storia della classe
Distanza 14 giri, totale 108,050 km
Pole position Giro più veloce
Italia Pierpaolo Bianchi Italia Pierpaolo Bianchi
Morbidelli in 3' 17" 1 Morbidelli in 3' 13" 7 a 143,439 km/h
Podio
1. Italia Pierpaolo Bianchi
Morbidelli
2. Italia Paolo Pileri
Morbidelli
3. Spagna Ángel Nieto
Bultaco
Classe 50
119º GP nella storia della classe
Distanza 9 giri, totale 69,460 km
Pole position Giro più veloce
Spagna Ángel Nieto Svizzera Ulrich Graf
Bultaco in 3' 37" 7 Kreidler in 3' 38" a 127,453 km/h[1]
Podio
1. Spagna Ángel Nieto
Bultaco
2. Svizzera Ulrich Graf
Kreidler
3. Germania Ovest Herbert Rittberger
Kreidler

Il Gran Premio motociclistico d'Olanda fu il sesto appuntamento del motomondiale 1976.

Si svolse il 27 giugno 1976 sul circuito di Assen, alla presenza di 200.000 spettatori, e corsero tutte le classi.

Agevole vittoria di Barry Sheene in 500. Ritirato Giacomo Agostini (passato dall'MV Agusta a una Suzuki) all'ultimo giro per la rottura di un pistone.

"Ago" vinse in 350, dando all'MV la sua ultima vittoria nella categoria (nonché l'ultima di una moto a quattro tempi).

Walter Villa, partito male, rimontò il gruppo per fare sua la gara della 250.

Doppietta delle Morbidelli 125. Ultima apparizione iridata per l'ex bicampione del mondo della categoria Kent Andersson.

Ángel Nieto vinse facilmente la 50.

Nei sidecar la lotta per la vittoria si restrinse a Hermann Schmid e Werner Schwärzel. A vincere fu lo svizzero, che a causa del caldo (oltre 30°) ebbe un collasso cardiaco.

Classe 500[modifica | modifica wikitesto]

28 piloti alla partenza, 12 al traguardo.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1 Regno Unito Barry Sheene Suzuki 48' 44" 9 15
2 Stati Uniti Pat Hennen Suzuki +45" 6 12
3 Paesi Bassi Wil Hartog Suzuki +1' 05" 4 10
4 Regno Unito Alex George Yamaha +1' 13" 4 8
5 Australia Jack Findlay Suzuki 6
6 Regno Unito John Williams Suzuki 5
7 Francia Bernard Fau Yamaha 4
8 Paesi Bassi Rob Bron Yamaha 3
9 Germania Ovest Helmut Kassner Suzuki 2
10 Regno Unito Dave Potter Yamaha 1
11 Paesi Bassi Piet van der Wal Yamaha
12 Austria Hans Braumandl Yamaha

Classe 350[modifica | modifica wikitesto]

30 piloti alla partenza, 15 al traguardo.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1 Italia Giacomo Agostini MV Agusta 49' 30" 4 15
2 Francia Patrick Pons Yamaha +24" 1 12
3 Regno Unito Chas Mortimer Maxton-Yamaha +46" 3 10
4 Svizzera Bruno Kneubühler Yamaha +50" 7 8
5 Australia John Dodds Yamaha 6
6 Italia Franco Uncini Yamaha 5
7 Irlanda del Nord Tom Herron Yamaha 4
8 Venezuela Johnny Cecotto Yamaha 3
9 Germania Ovest Dieter Braun Morbidelli[2] 2
10 Francia Philippe Bouzanne Yamaha 1
11 Francia Olivier Chevallier Yamaha
12 Svizzera Philippe Coulon Yamaha
13 Regno Unito Alex George Yamaha
14 Paesi Bassi Piet van der Wal Yamaha
15 Paesi Bassi Bert Struyk Yamaha

Classe 250[modifica | modifica wikitesto]

30 piloti alla partenza, 18 al traguardo.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1 Italia Walter Villa Harley-Davidson 47' 31" 4 15
2 Giappone Takazumi Katayama Yamaha +16" 2 12
3 Australia John Dodds Yamaha +37" 8 10
4 Italia Gianfranco Bonera Harley-Davidson +44" 2 8
5 Spagna Víctor Palomo Yamaha 6
6 Francia Patrick Fernandez Yamaha 5
7 Irlanda del Nord Tom Herron Yamaha 4
8 Svizzera Bruno Kneubühler Yamaha 3
9 Germania Ovest Dieter Braun Yamaha 2
10 Italia Franco Uncini Yamaha 1
11 Francia Bernard Fau Yamaha
12 Sudafrica Jon Ekerold Yamaha
13 Finlandia Pekka Nurmi Yamaha
14 Paesi Bassi Marcel Ankoné Yamaha
15 Francia Olivier Chevallier Yamaha
16 Paesi Bassi Henk van Kessel Yamaha
17 Germania Ovest Rolf Minhoff Yamaha
18 URSS Matti Rainup MZ

Classe 125[modifica | modifica wikitesto]

30 piloti alla partenza, 16 al traguardo.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1 Italia Pierpaolo Bianchi Morbidelli 46' 38" 15
2 Italia Paolo Pileri Morbidelli +47" 2 12
3 Spagna Ángel Nieto Bultaco +1' 01" 3 10
4 Francia Jean-Louis Guignabodet Morbidelli 8
5 Svizzera Stefan Dörflinger Morbidelli 6
6 Germania Ovest Anton Mang Morbidelli 5
7 Paesi Bassi Cees van Dongen Morbidelli 4
8 Italia Eugenio Lazzarini Morbidelli 3
9 Svizzera Xaver Tschannen Maico 2
10 Francia Pierre-Jean Cecchini Maico 1
11 Svizzera Hans Müller Yamaha
12 Paesi Bassi Piet van Niel Yamaha
13 Finlandia Pentti Salonen Yamaha
14 Svezia Hans Hallberg Yamaha
15 Paesi Bassi Bert Klaassens Yamaha
16 Belgio Juliaan Vanzeebroeck Morbidelli

Classe 50[modifica | modifica wikitesto]

30 piloti alla partenza, 22 al traguardo.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Moto Tempo Punti
1 Spagna Ángel Nieto Bultaco 33' 10" 4 15
2 Svizzera Ulrich Graf Kreidler +18" 4 12
3 Germania Ovest Herbert Rittberger Kreidler +21" 3 10
4 Italia Eugenio Lazzarini UFO-Morbidelli 8
5 Paesi Bassi Theo van Geffen Kreidler 6
6 Germania Ovest Rudolf Kunz Kreidler 5
7 Paesi Bassi Gerrit Strikker Kreidler 4
8 Paesi Bassi Engelbert Kip Kreidler 3
9 Germania Ovest Günter Schirnhofer Kreidler 2
10 Italia Aldo Pero Kreidler 1
11 Paesi Bassi Theo Timmer Kreidler
12 Paesi Bassi Ton Kooyman Hemeyla
13 Germania Ingo Emmerich Kreidler
14 Svizzera Stefan Dörflinger Kreidler
15 Belgio Juliaan Vanzeebroeck Kreidler
16 Spagna Joaquín Galí Derbi
17 Paesi Bassi Peter Looijesteijn Kreidler
18 Francia Yves Le Tourmelin Scrab-Tyl
19 Spagna Ramón Galí Derbi
20 Belgio Guido de Lys Kreidler
21 Paesi Bassi Wim van Beek DRM
22 Regno Unito Terence Keane Kreidler

Classe sidecar[modifica | modifica wikitesto]

Per le motocarrozzette si trattò della 166ª gara effettuata dall'istituzione della classe nel 1949; si sviluppò su 14 giri, per una percorrenza di 108,060 km.

Pole position di Rolf Biland/Kenneth Williams (Seymaz-Yamaha) in 3' 15" 9; giro più veloce di Werner Schwärzel/Andreas Huber (König) in 3' 15" 7 a 141,251 km/h.

18 equipaggi alla partenza, 11 al traguardo.

Arrivati al traguardo[modifica | modifica wikitesto]

Pos Pilota Passeggero Moto Tempo Punti
1 Svizzera Hermann Schmid Svizzera Martial Jean-Petit-Matile Schmid-Yamaha 48' 35" 8 15
2 Paesi Bassi Martin Kooij Paesi Bassi Rob Vader Kova-König +2" 1 12
3 Germania Ovest Gustav Pape Germania Ovest Franz Kallenberg König +36" 7 10
4 Germania Ovest Werner Schwärzel Germania Ovest Andreas Huber König 8
5 Germania Ovest Helmut Schilling Germania Ovest Rainer Gundel Schmid-Fath 6
6 Germania Ovest Otto Haller Germania Ovest Erich Haselbeck Krauser-BMW 5
7 Regno Unito Dick Greasley Regno Unito Cliff Holland Windle-Yamaha 4
8 Germania Ovest Rolf Steinhausen Germania Ovest Josef Huber Busch-König 3
9 Paesi Bassi Jaap Geerts Paesi Bassi Jan van Veen König 2
10 Germania Ovest Siegfried Schazu Germania Ovest Wolfgang Kalauch Schmid-Fath 1
11 Italia Amedeo Zini Italia Andrea Fornaro König

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Il giro più veloce fu eguagliato da Eugenio Lazzarini.
  2. ^ Altre fonti (in particolare Claudio Porrozzi, Morbidelli - Dalla 50 alla 500, una storia da "mondiale", Giorgio Nada Editore, Vimodrone (MI), 2003, pag. 131) lo indicano su Yamaha.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (EN) Chris Carter (a cura di), Motocourse 1976-77, Richmond, Surrey, Hazleton Securities Ltd, 1976, pp. 86-91, ISBN 0-905138-02-3.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Motomondiale - Stagione 1976
Flag of France.svg Flag of Austria.svg Flag of Italy.svg Flag of SFR Yugoslavia.svg Flag of the Isle of Man.svg Flag of the Netherlands.svg Flag of Belgium.svg Flag of Sweden.svg Flag of Finland.svg Flag of Czechoslovakia.svg Flag of Germany.svg Flag of Spain (1945 - 1977).svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1975
Gran Premio motociclistico d'Olanda
Altre edizioni
Edizione successiva:
1977