Gran Premio d'Ungheria 1996

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ungheria Gran Premio d'Ungheria 1996
593º GP del Mondiale di Formula 1
Gara 12 di 16 del Campionato 1996
Hungaroring 1999.jpg
Data 11 agosto 1996
Nome ufficiale XII Magyar Nagydij
Circuito Hungaroring
Percorso 3.968 km
Circuito permanente
Distanza 77 giri, 305.536 km
Clima Sereno
Risultati
Pole position Giro più veloce
Germania Michael Schumacher Regno Unito Damon Hill
Ferrari in 1:17.129 Williams - Renault in 1:20.093
(nel giro 67)
Podio
1. Canada Jacques Villeneuve
Williams - Renault
2. Regno Unito Damon Hill
Williams - Renault
3. Francia Jean Alesi
Benetton - Renault

Il Gran Premio d'Ungheria 1996 si è svolto domenica 11 agosto 1996 sullo Hungaroring di Budapest. La gara è stata vinta da Jacques Villeneuve su Williams seguito dal compagno di squadra Damon Hill e da Jean Alesi su Benetton. Grazie alla doppietta fatta segnare dai suoi piloti la Williams conquista la certezza matematica della vittoria del Campionato Costruttori, l'ottavo della sua storia; il team inglese raggiunge così la Ferrari nella graduatoria delle scuderie più vincenti di sempre.

Qualifiche[modifica | modifica wikitesto]

Schumacher conquista la quarta pole position stagionale, precedendo di appena cinque centesimi Hill e di un decimo il compagno di squadra dell'inglese, Villeneuve. Quarto è Irvine, staccato però di quasi un secondo e mezzo dal compagno di squadra; seguono i due piloti della Benetton, Alesi e Berger, Häkkinen, Herbert, Coulthard e Frentzen, che chiude la top ten.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos No Pilota Costruttore Tempo Distacco
1 1 Germania Michael Schumacher Ferrari 1:17.129
2 5 Regno Unito Damon Hill Williams - Renault 1:17.182 +0.053
3 6 Canada Jacques Villeneuve Williams - Renault 1:17.259 +0.130
4 2 Regno Unito Eddie Irvine Ferrari 1:18.617 +1.488
5 3 Francia Jean Alesi Benetton - Renault 1:18.754 +1.625
6 4 Austria Gerhard Berger Benetton - Renault 1:17.794 +1.665
7 7 Finlandia Mika Häkkinen McLaren - Mercedes 1:19.116 +1.987
8 14 Regno Unito Johnny Herbert Sauber - Ford 1:19.292 +2.163
9 8 Regno Unito David Coulthard McLaren - Mercedes 1:19.384 +2.255
10 15 Germania Heinz-Harald Frentzen Sauber - Ford 1:19.439 +2.310
11 9 Francia Olivier Panis Ligier - Mugen-Honda 1:19.538 +2.409
12 12 Regno Unito Martin Brundle Jordan - Peugeot 1:19.828 +2.699
13 12 Brasile Rubens Barrichello Jordan - Peugeot 1:19.966 +2.837
14 18 Giappone Ukyo Katayama Tyrrell - Yamaha 1:20.499 +3.370
15 10 Brasile Pedro Diniz Ligier - Mugen-Honda 1:20.665 +3.536
16 19 Finlandia Mika Salo Tyrrell - Yamaha 1:20.678 +3.549
17 17 Paesi Bassi Jos Verstappen Footwork - Hart 1:20.781 +3.652
18 16 Brasile Ricardo Rosset Footwork - Hart 1:21.590 +4.461
19 20 Portogallo Pedro Lamy Minardi - Ford 1:21.713 +4.584
20 21 Italia Giovanni Lavaggi Minardi - Ford 1:22.468 +5.349

Gara[modifica | modifica wikitesto]

Al via Schumacher mantiene la prima posizione, mentre Hill, partito dal lato sporco della pista, viene sopravanzato dal compagno di squadra Villeneuve e da Alesi, scattato bene dalla quinta piazza. Il francese blocca il pilota della Williams, mentre Schumacher e Villeneuve si involano, con il canadese che tenta di mettere sotto pressione il rivale; il tedesco non commette però errori e Villeneuve può passarlo solo dopo la prima serie di pit stop. La manovra non riesce invece al suo compagno di squadra, che trova traffico nell'ultimo giro lanciato prima di rifornire e rimane dietro ad Alesi; il pilota francese commette però un errore nel corso del 27º giro e Hill ne approfitta, passandolo e cominciando a rimontare molto velocemente su Schumacher.

Mentre Villeneuve si limita ad amministrare il vantaggio, Hill continua a far segnare giri veloci in sequenza, passando Schumacher nel corso della seconda serie di soste ai box e lanciandosi poi all'inseguimento del compagno di squadra. Villeneuve è però abile a gestire la situazione, nonostante un problema nel fissaggio di una ruota posteriore nella terza ed ultima sosta ai box; il canadese ottiene quindi la terza vittoria stagionale con un vantaggio minimo su Hill. Schumacher si ritira invece a sette tornate dal termine, con l'acceleratore della sua Ferrari bloccato; Alesi, che aveva già approfittato del ritiro del compagno di squadra Berger per la rottura del motore, eredita così il terzo posto. Quarto è Häkkinen, staccato di un giro; chiudono la zona punti Panis e Barrichello.

Classifica[modifica | modifica wikitesto]

Pos N. Pilota Costruttore/Motore Giri Tempo/Ritiro Griglia Punti
1 6 Canada Jacques Villeneuve Regno Unito Williams - Renault 77 1:46'21.134 3 10
2 5 Regno Unito Damon Hill Regno Unito Williams - Renault 77 +0.771 2 6
3 3 Francia Jean Alesi Italia Benetton - Renault 77 +1'24.212 5 4
4 7 Finlandia Mika Häkkinen Regno Unito McLaren - Mercedes 76 +1 giro 7 3
5 9 Francia Olivier Panis Francia Ligier - Mugen Honda 76 +1 giro 11 2
6 11 Brasile Rubens Barrichello Irlanda Jordan - Peugeot 75 +2 giri 13 1
7 18 Giappone Ukyo Katayama Regno Unito Tyrrell - Yamaha 74 +3 giri 14
8 16 Brasile Ricardo Rosset Regno Unito Footwork - Hart 74 +3 giri 18
9 1 Germania Michael Schumacher Italia Ferrari 70 Acceleratore 1
10 21 Italia Giovanni Lavaggi Italia Minardi - Ford 69 Testacoda 20
Ritirato 4 Austria Gerhard Berger Italia Benetton - Renault 64 Motore 6
Ritirato 15 Germania Heinz-Harald Frentzen Svizzera Sauber - Ford 50 Elettrico 10
Ritirato 14 Regno Unito Johnny Herbert Svizzera Sauber - Ford 35 Motore 8
Ritirato 2 Regno Unito Eddie Irvine Italia Ferrari 31 Cambio 4
Ritirato 20 Portogallo Pedro Lamy Italia Minardi - Ford 24 Sospensione 19
Ritirato 8 Regno Unito David Coulthard Regno Unito McLaren - Mercedes 23 Motore 9
Ritirato 17 Paesi Bassi Jos Verstappen Regno Unito Footwork - Hart 10 Testacoda 17
Ritirato 12 Regno Unito Martin Brundle Irlanda Jordan - Peugeot 5 Testacoda 12
Ritirato 10 Brasile Pedro Diniz Francia Ligier - Mugen Honda 1 Collisione 15
Ritirato 19 Finlandia Mika Salo Regno Unito Tyrrell - Yamaha 0 Collisione 16

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Costruttori[modifica | modifica wikitesto]

Pos. Team Punti
1 Regno Unito Williams - Renault 141
2 Italia Benetton - Renault 51
3 Italia Ferrari 38
4 Regno Unito McLaren - Mercedes 37
5 Irlanda Jordan - Peugeot 15
6 Francia Ligier - Mugen-Honda 14
7 Svizzera Sauber - Ford 10
8 Regno Unito Tyrrell - Yamaha 5
9 Regno Unito Footwork - Hart 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

Campionato mondiale di Formula 1 - Stagione 1996
Flag of Australia.svg Flag of Brazil.svg Flag of Argentina.svg Flag of Europe.svg Flag of San Marino.svg Flag of Monaco.svg Flag of Spain.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Portugal.svg Flag of Japan.svg
  Fairytale up blue.png

Edizione precedente:
1995
Gran Premio d'Ungheria
Edizione successiva:
1997
Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1