Graft versus host disease associata a trasfusione

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Graft versus host disease associata a trasfusione
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 999.8
ICD-10 (EN) T80.0
Sinonimi
TA-GVHD

La Graft versus host disease associata a trasfusione è una rara forma di GVHD (malattia del trapianto contro l'ospite), che si ottiene quando durante una trasfusione di sangue T immunocompetenti esse aggrediscono il sistema immuntario della persona, riconoscendolo come corpo estraneo.[1] Solitamente si manifesta entro 10-12 giorni, con numerose complicanze.

Sintomatologia[modifica | modifica sorgente]

I sintomi e i segni clinici presentano febbre, diarrea, epatossicità, pancitopenia.

Fattori di rischio[modifica | modifica sorgente]

Soggetti sottoposti a chemioterapie e con manifestazioni tumorali maligne, anche se attualmente non esiste una lista precisa dei vari fattori rischiosi per l'individuo.

Prevenzione[modifica | modifica sorgente]

Si attua l'irradiazione degli emoderivati con raggi gamma (12-25Gy), ma vengono utilizzati anche raggi x, mentre altri trattamenti sono in fase di test.

Prognosi[modifica | modifica sorgente]

La malattia può avere un tasso elevato di mortalità, arrivando al 90% dei casi.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Anwar M, Bhatti F, Transfusion associated graft versus host disease. in J Ayub Med Coll Abbottabad, vol. 15, nº 3, pp. 56-8, PMID 14727344.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Joseph C. Segen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, 2006, ISBN 978-88-386-3917-3.
medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina