Governo Rõivas

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Governo Rõivas è il governo dell'Estonia presieduto dal liberale Taavi Rõivas. Esso è in carica dal 26 marzo 2014 a seguito delle dimissioni del primo ministro Andrus Ansip, durante la dodicesima legislatura del Parlamento estone o Riigikogu[1].

Si tratta del 47° governo della Repubblica dell'Estonia, dalla sua dichiarazione di indipendenza, avvenuta nel 1918.

La sede del Governo dell'Estonia è Casa Stenbock, palazzo sulla collina di Toompea.

Coalizione[modifica | modifica wikitesto]

Il governo è formato da un partito di centro-destra (il Partito Riformatore Estone) e un partito di centro-sinistra (il Partito Socialdemocratico), che uniti dispongono della maggioranza di 56 deputati su 101 al Riigikogu.

Ministri[modifica | modifica wikitesto]

La composizione ministeriale è formata da cinque donne e nove uomini, come segue[2]:

Funzioni Titolare Partito
Primo Ministro - Peaminister Taavi Rõivas ER
Ministro dell' Educazione e della Ricerca Jevgeni Ossinovski PSD
Ministro della Giustizia Andres Anvelt PSD
Ministro della Difesa Sven Mikser PSD
Ministro degli Esteri Urmas Paet (fino al 3 novembre 2014)
Keit Pentus-Rosimannus (dal 17 novembre 2014)
ER
Ministro della Cultura Urve Tiidus ER
Ministro degli Affari Economici e delle Infrastrutture Urve Palo PSD
Ministro dell'Ambiente Keit Pentus-Rosimannus (fino al 17 novembre 2014)
Mati Raidma (dal 17 novembre 2014)
ER
Ministro dell'Agricoltura Ivari Padar PSD
Ministro delle Finanze Jürgen Ligi (fino al 3 novembre 2014)
Maris Lauri
ER
Ministro dell'Interno Hanno Pevkur ER
Ministro degli Affari Sociali Helmen Kütt PSD
Ministro del Commercio estero e dell'Imprenditoria Anne Sulling ER
Ministro della Salute e del Lavoro Urmas Kruuse ER

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Right-Left Government Takes Office
  2. ^ (EN) Reform Party Names Minister Candidates, Rõivas's Team Now Complete

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]