Governo Qandil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Governo Qandil
Press Conference Hesham Mohamed Qandil World Economic Forum 2013.jpg
Stato Egitto Egitto
Capo del governo Hisham Qandil
(Indipendente)
Coalizione Libertà e Giustizia, al-Wasat
Giuramento 2 agosto 2012

Il Governo Qandil è un governo della Repubblica Araba d'Egitto, il secondo della presidenza di Mohamed Morsi. Il governo è stato nominato dal presidente dell'Egitto Mohamed Morsi il 2 agosto 2012 in seguito alle dimissioni di Kamal al-Ganzuri e la caduta del suo secondo governo.

Primo Ministro[modifica | modifica wikitesto]

Hisham Qandil (Indipendente)

Ministeri[modifica | modifica wikitesto]

Difesa e Armamenti[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Col. Gen. Abdel Fatah Said El Sissy (CSFA)

Interno[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Gen. Ahmed Gamal El Din (Indipendente) - fino al 05/01/2013
Gen. Mohamed Ibrahim (Indipendente) - dal 06/01/2013

Affari Esteri[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Mohamed Kamel Amr (Indipendente)

Finanze[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Momtaz El-Saeed (Indipendente) - dal 06/01/2013
El-Morsi Hegazy (Indipendente) - fino al 05/01/2013

Comunicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Salah Abd El-Maqsood (Giustizia e Libertà)

Giustizia[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Ahmed Mekki

Industria e Commercio[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Hatem Saleh (Al-Hadara)

Turismo[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Hisham Zaezou (Indipendente)

Elettricità ed Energia[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Mahmoud Balbaa (Indipendente) - dal 06/01/2013
Ahmed Emam (Indipendente) - fino al 05/01/2013

Comunicazione e Tecnologia dell'Informazione[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Hani Mahmoud (Indipendente) - fino al 05/01/2013
Atef Helmi (Indipendente) - dal 06/01/2013

Previdenza e Affari Sociali[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Nagwa Khalil (Indipendente)

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Mohamed Arab (Indipendente)

Lavoro e Immigrazione[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Khaled Mahmoud Al-Azhari (Libertà e Giustizia)

Petrolio e Risorse Metallurgiche[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Osama Kamal (Indipendente)

Sovvenzioni Religiose[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Talaat Mohamed Afifi Salem (Indipendente)

Approvvigionamento e Commercio Interno[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Abou-Zeid Mohamed Abou-Zeid (Indipendente) - fino al 05/01/2013
Bassem Ouda (Libertà e Giustizia) - dal 06/01/2013

Programmazione e Cooperazione Internazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Ashraf Araby (Indipendente)

Istruzione[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Ibrahim Deif (Indipendente)

Salute e Abitazioni[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Mohamed Hamed Mostafa (Indipendente)

Agricoltura e Coltivazione della Terra[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Salah Abdel-Moamen Khalil (Indipendente)

Trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Mohamed Rashad (Indipendente) - fino al 05/01/2013
Hatem Abdel-Latif (Libertà e Giustizia) - dal 06/01/2013

Partecipazioni[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Osama Saleh (Indipendente)

Aviazione Civile[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Samir Imbabi (Indipendente) - fino al 05/01/2013
Wael El-Maadawy (Indipendente) - dal 06/01/2013

Ricerca Scientifica[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Nadia Zakhary (Indipendente)

Risorse Idriche e Irrigazione[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Mohamed Bahaa al-Din (Indipendente)

Casa e Sviluppo Urbano[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Tareq Wafiq (Libertà e Giustizia)

Istruzione Superiore[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Mostafa Mosad (Libertà e Giustizia)

Giovani[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Osama Yassin (Libertà e Giustizia)

Acqua Potabile e Servizi Igienici[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Abdel Khalifa (Indipendente)

Ministri di Stato[modifica | modifica wikitesto]

Affari Giuridici e Parlamentari[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Mohamed Mahsoub (al-Wasat) - fino al 05/01/2013
Omar Salem (Indipendente) - dal 06/01/2013

Produzione Militare[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Lt. Gen. Reda Mahmoud Hafez

Antichità[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Mohamed Ibrahim (Indipendente) - fino al 05/01/2013
Mohamed Said (Indipendente) - dal 06/01/2013

Ambiente[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Mostafa Hussein Kamel (Indipendente) - fino al 05/01/2013
Khaled Abdel-Aal (Indipendente) - dal 06/01/2013

Sviluppo Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Ahmed Zaki Abdeen (Indipendente) - fino al 05/01/2013
Mohamed Ali Beshr (Indipendente) - dal 06/01/2013

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Ministro Al-Amry Farouq (Indipendente)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica