Governatorato della Tauride

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Governatorato della Tauride
Coat of Arms of Tavria Governorate.png
Informazioni generali
Nome ufficiale Таврическая губернiя
Capoluogo Simferopoli
Superficie 63,538 ()
Popolazione 1,634,700 (1906)
Dipendente da Impero russo
Suddiviso in 8 contee e 2 città municipali
Evoluzione storica
Inizio 1783
Fine 1917
Preceduto da Succeduto da
Repubblica Popolare di Crimea
Mappa geografica
Карта Таврической Губернии.jpg

La Gubernija della Tauride, (Таврическая губерния in russo, Tavrida guberniyası in tartaro di Crimea, Таврiйська губернiя in ucraino) era una gubernija dell'Impero Russo, che occupava approssimativamente il territorio della regione storica della Tauride, ora penisola di Crimea. Istituita nel 1802, esistette fino al 1917 ed aveva come capoluogo Sinferopoli.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio del governatorato era suddiviso geograficamente in due nuclei ben distinti, il nord era formato dalle terre ucraine che si affacciavano sul mar Nero mentre il sud era formato dalla penisola di Crimea.

Il governatorato della Tauride confinava a nord con quelli di Ekaterinoslav e di Cherson. Ad est confinava con il mar d'Azov e lo stretto di Kerč'. A sud e ad ovest era bagnato dal mar Nero.

La popolazione delle contee della terraferma continentale era composta prevalentemente da russi, ucraini, bulgari, ebrei ed armeni. Nella penisola di Crimea vi abitavano perlopiù tartari di Crimea, russi, tedeschi, greci e caraiti.

Divisioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio del governatorato era suddiviso in otto contee e due città municipali. Delle contee, tre occupavano la terraferma:

Le altre cinque erano situate nella penisola di Crimea:

Fino al 1820 era inclusa nel governatorato la contea di Tmutarakan, situatata nella penisola di Taman, sulla sponda opposta dello stretto di Kerch. Tra il 1804 ed il 1829 Nel 1914 Yalta passò da contea a città autonoma.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]