Gorm il Vecchio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gorm il Vecchio
Gorm-the-old.jpg
Re di Danimarca
In carica 936   –
958 circa
Predecessore Harthacnut
Successore Aroldo "Denteazzurro"
Nome completo Gorm den Gamle
Nascita prima del 900
Morte 958
Luogo di sepoltura Jelling
Dinastia Dinastia di Gorm
Padre Harthacnut
Consorte Thyra
Figli Aroldo "Denteazzurro", Toke, Knut, Gunnhild di Norvegia
Religione paganesimo norreno

Gorm, detto il Vecchio (danese: Gorm den Gamle, norreno: Gormr gamli), noto anche come Gormo III[1], (prima del 900 – 958), è stato un re danese nato alla fine del IX secolo, il suo regno si estese intorno alla metà del X secolo e morì nel 958[2].

È il primo re danese della cui esistenza si hanno prove definitive.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Egli discendeva dai Danesi che governarono l'Anglia orientale. Suo padre, Harthacnut di Danimarca, arrivò in Danimarca intorno al 916-917 e spodestò il re in carica Sigtrygg Gnupasson; quando poi Harthacnut morì, Gorm il Vecchio salì al trono: la data stimata della sua ascesa è intorno al 934-936.

La testimonianza più evidente del suo regno è la pietra runica nella cittadina di Jelling (comune di Vejle) che egli eresse per commemorare sua moglie Thyra[3]; sulla pietra c'è scritto in antico norreno: Il re Gorm fece questo monumento in memoria di Thyra, sua moglie, la salvezza della Danimarca.

Nel 1978 gli scheletri di Gorm e Thyra furono trovati nel sito della prima chiesa cristiana danese a Jelling. Durante il regno di Gorm la religione di stato era quella pagana, ma durante il regno del figlio Aroldo, che aveva ricevuto un'istruzione cristiana da sua madre, la Danimarca si convertì ufficialmente al Cristianesimo; si pensa quindi che Aroldo abbia spostato i corpi dei suoi genitori dalla collina dove erano sepolti prima (quella dove è stata eretta la pietra runica) alla chiesa.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ John Pinkerton, A general collection of ... voyages and travels, digested by J. Pinkerton, 1809, p. 335.
  2. ^ Gorm den Gamle in Den store danske, Gyldendal, 9 marzo 2009.
  3. ^ Gorm den Gamle, danmarkskonger.dk. URL consultato il 14 agosto 2014.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Fonti primarie
fonti moderne
Predecessore Re di Danimarca Successore
Harthacnut di Danimarca 934 - 958 Harold Dente Azzurro

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Pietra di Gorm, lato A
Pietra di Gorm, lato B

Controllo di autorità VIAF: 35250850