Gore-Tex

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il logo del Gore-Tex

Il Gore-Tex è un tessuto sintetico dalle alte capacità impermeabili e traspiranti, costituito da politetrafluoroetilene microporoso. È stato brevettato il 27 aprile 1976 ((EN) United States Patent 4194041, United States Patent and Trademark Office.).

Composizione e struttura del Gore-Tex[modifica | modifica wikitesto]

Composizione schematica del Gore-Tex

Il Gore-Tex è composto da politetrafluoroetilene (PTFE) espanso termomeccanicamente. Il tessuto vero e proprio è poi costituito da dieci membrane di Gore-Tex ciascuna delle quali presenta circa 9 miliardi di microscopici fori per pollice quadrato. Ciascun foro è circa 20.000 volte più piccolo di una goccia d'acqua, ma permette il passaggio del vapore acqueo prodotto dalla sudorazione umana, rendendo il tessuto traspirante.[1]

Storia del Gore-Tex[modifica | modifica wikitesto]

Il Gore-Tex è stato inventato dai famosi imprenditori tessili americani William L. Gore (1912-1986) e da suo figlio Robert W. Il nome deriva proprio dal loro cognome e letteralmente significa appunto "tessuto Gore".
Per questa loro invenzione nel 2006 Wilbert e Robert Gore sono stati inseriti nel National Inventors Hall of Fame.

Applicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Il Gore-Tex, come gli altri materiali composti da politetrafluoroetilene (Teflon), viene usato per una grande varietà di applicazioni: tessuti tecnici e ad alte prestazioni, ma anche guarnizioni e isolanti. In particolare ha presentato una grossa evoluzione per alcuni settori quali l'alpinismo e gli sport estremi in generale, in quanto ha permesso la produzione di abbigliamento tecnico (giacche a vento) resistente all'acqua, al vento, traspirante e assai leggero.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Membrana, GORE-TEX Products. URL consultato il 3 febbraio 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]