Gordon Thomson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gordon Thomson alla consegna dei Telegatti 1985

Gordon Thomson (Canada, 2 marzo 1945) è un attore televisivo e cinematografico statunitense.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver fatto il suo esordio cinematografico nel 1969, continua a dedicarsi alla recitazione. Per tutti gli anni '70 è protagonista di film di vario genere. Nel 1981 arriva il primo ruolo importante, è infatti tra i protagonisti della soap-opera I Ryan nella parte di Aristotle, ruolo che ricoprirà fino al 1982.

Nel 1982 viene scelto da Aaron Spelling per interpretare Adam Carrington nel celebre Dynasty. Il ruolo darà all'attore una grande fama a livello internazionale, tanto che nel 1988 si ritroverà in nomination per un Golden Globe. Gordon sarà protagonista fino alla fine della serie nel 1989.

Conclusa la serie l'avviata carriera di Thomson è continuata con discreto successo. Ha infatti interpretato ruoli da protagonista in Santa Barbara, era Mason tra il 1992-1993, Febbre d'amore (1997), nella parte di Patrick e in Sunset Beach, nella parte di A.J. tra il 1998 e 1999.

Tanti i ruoli da guest star che ha interpretato nei telefilm, da La signora in giallo (1989-1990), a Beverly Hills, 90210 (1997), oltre ai ritorni cinematografici, come Poseidon nel 2006 con Kurt Russel.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Premi e nomination[modifica | modifica wikitesto]

Golden Globe[modifica | modifica wikitesto]

Nomination:

  • Miglior attore non protagonista in una serie drammatica, per Dynasty (1988)

Soap Opera Digest Awards[modifica | modifica wikitesto]

Nomination:

  • Miglior cattivo in una soap-opera, per Dynasty (1986)
  • Miglior cattivo in una soap-opera, per Dynasty (1988)
  • Miglior attore protagonista in una soap-opera, per Dynasty (1989)
  • Miglior coppia (con Nancy Lee Grahn) in una soap-opera, per Santa Barbara (1991)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]