Goniatitina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Goniatitina
Stato di conservazione: Fossile
Immagine di Goniatitina mancante
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Superphylum Protostomia
(clade) Lophotrochozoa
Phylum Mollusca
Subphylum Conchifera
Classe Cephalopoda
Sottoclasse Ammonoidea
Ordine Goniatitida
Sottordine Goniatitina
Hyatt 1884

I Goniatitina sono un sottordine di cefalopodi estinti appartenenti agli Ammonoidea (ammoniti in senso lato), ordine Goniatitida. Si tratta delle goniatiti più tipiche, forme vissute dal Devoniano Superiore (Frasniano) al Permiano Superiore. Si tratta di cefalopodi dotati di conchiglia esterna (ectococleati), con camere interne collegate da un sifone che permetteva all’animale di introdurre nelle camere stesse gas e liquido tramite un processo osmotico per variare il proprio galleggiamento. L’animale viveva solo nell’ultima camera, la più ampia (camera d’abitazione). L’elemento più caratterizzante di questo gruppo sono le suture[1] settali, con lobi e selle fortemente angolosi, definita per l’appunto goniatitica[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Si definisce linea di sutura o semplicemente sutura la linea di intersezione tra i piani definiti dai setti e la parete esterna della conchiglia. Negli Ammonoidea, il decorso della sutura presenta una tipica alternanza tra lobi (convessità rivolte verso l’apice della conchiglia) e selle (convessità rivolte verso l’apertura).
  2. ^ Tipo di sutura che presenta lobi e selle semplici (privi di frastagliature), da arrotondati nelle forme primitive ad angolosi nelle forme più tipiche.
molluschi Portale Molluschi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di molluschi