Golfo di Trieste

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°38′05.59″N 13°36′22.49″E / 45.634886°N 13.606247°E45.634886; 13.606247

Template-info.svg
Il golfo di Trieste da satellite (NASA)
Il golfo di Trieste con le cime innevate delle Alpi Giulie sullo sfondo

Il golfo di Trieste è un'insenatura del mare Adriatico, compresa tra l'isola di Grado (Friuli Venezia Giulia) e punta Salvore (Croazia), nei pressi di Pirano (Slovenia).

Il golfo ha un'estensione di circa 550 km2 con profondità media di 16 m e massima di circa 25 m, che raggiunge nei pressi di Pirano. L'imboccatura è ampia 21 km. La costa ha fondali bassi e sabbiosi nel tratto occidentale, caratterizzato dalla presenza di numerose trezze, mentre il resto del litorale, dalle foci del Timavo in poi, è in prevalenza alto e roccioso in quanto si trova a ridosso dell’altopiano del Carso. Nel tratto italiano sfociano i fiumi Isonzo e Timavo, in quello sloveno i fiumi Risano e Dragogna, quest'ultimo al confine con la Croazia.

La città di Trieste si trova nella parte più interna e orientale; gli altri centri urbani rilevanti che affacciano sul golfo sono Monfalcone, Duino e Muggia in Italia, Capodistria, isola d'Istria e Pirano in Slovenia.

Sul golfo si affacciano anche le riserve naturali regionali della valle Cavanata, della foce dell'Isonzo e delle falesie di Duino, nonché la Riserva naturale marina di Miramare in Italia, la riserva naturale di Strugnano, le aree marine protette di punta Madonna e punta Grossa e il parco naturale delle saline di Sicciole in Slovenia.

Il golfo di Trieste è il golfo più settentrionale del mondo dove esiste un clima di tipo mediterraneo.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]