Golfo di Oman

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Coordinate: 24°43′14″N 58°19′35″E / 24.720556°N 58.326389°E24.720556; 58.326389

Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Massa d'acqua}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Golfo di Oman

Il golfo di Oman (in in arabo: خليج عمان, khalīj ʿumān; in persiano: دریای عمان, daryā-ye ʿomān) è un golfo della parte più orientale della Penisola arabica che individua un canale naturale che mette in collegamento il mar Arabico con lo stretto di Hormuz e quindi con il golfo Persico. È spesso considerato un braccio dello stesso golfo Persico, piuttosto che del mar Arabico.

La costa è tutta dell'Oman tranne una piccola parte ad ovest appartenente agli Emirati Arabi Uniti. La parte di costa che delimita il braccio di mare a nord è divisa tra Iran e Pakistan.

È lungo 560 km ed ha una profondità compresa tra i 50 e i 200 metri.

La maggiore città che si affaccia sulle sue coste è Mascate, capitale dell'Oman.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]