Golfo di Martaban

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg
A questa voce o sezione va aggiunto il template sinottico {{Massa d'acqua}}
Per favore, aggiungi e riempi opportunamente il template e poi rimuovi questo avviso.
Per le altre pagine a cui aggiungere questo template, vedi la relativa categoria.
Le zone colpite dal ciclone Nargis nel 2008

Il golfo di Martaban (in lingua birmana မုတ္တမပင်လယ်ကွေ့) fa parte del mare delle Andamane. Si trova nella Birmania meridionale, nella zona compresa tra la penisola formata dal delta dell'Irrawaddy e le coste dello stato Mon. Ha preso il nome dalla città portuale di Mottama, che in precedenza era chiamata Martaban. I principali fiumi che sfociano nel golfo sono il Saluen, il Sittaung e lo Yangon.[1]

È caratterizzato da un'altezza dell'onda di marea che raggiunge i 7 metri nella parte occidentale del golfo, all'Elephant Point. In primavera, quando l'altezza dell'onda di marea raggiunge i 6,6 metri, le acque si intorbidiscono in un'area di oltre 45.000 km². Durante la bassa marea la chiazza torbida si restringe a 15.000 km² e si sposta avanti e indietro fino a circa 150 km.[2]

Nel 2008, le coste del golfo hanno subito enormi danni al passaggio del ciclone Nargis, che ha provocato nel paese la perdita di oltre 100.000 vite umane.[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Gulf of Martaban, su infoplease.com
  2. ^ (EN) Gulf of Martaban (Burma), su sea-seek.com
  3. ^ (EN) Climate of 2008, Annual Review, su ncdc.noaa.gov