Golfo San Matias

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Golfo San Matias.

Il golfo San Matías è un golfo argentino localizzato sulla costa dell'oceano Atlantico (nel tratto conosciuto con il nome di mar Argentino), che si estende da punta Bermeja a nord, nella provincia di Río Negro, e punta Norte a sud, nella parte estrema della penisola di Valdés, nella provincia di Chubut.

La larghezza media è di circa 148 km mentre la sua bocca è di 118 km, con acque molto profonde che permettono una buona navigazione.

Le maree al suo interno hanno un regime semidiurno, con un'ampiezza minima e massima di 3,5 e 7,6 metri.

Al suo interno si trovano i porti di:

Le stazioni balneari sono:

La legislazione argentina lo considera come acque interne[1] del paese (con la legge n° 18.502) ma tale definizione non è accettata dagli altri paesi:

(ES)
« Las provincias ejercerán jurisdicción sobre el mar territorial adyacente a sus costas, hasta una distancia de tres millas marinas medidas desde la línea de las más bajas mareas, salvo en los casos de los golfos San Matías, Nuevo y San Jorge, en que se medirán desde la línea que une los cabos que forman su boca. »
(IT)
« Le province esercitano la giurisdizione sul mare territoriale al largo delle proprie coste, per una distanza di tre miglia nautiche dalla linea delle maree più basse, salvo nei casi del golfo di San Matias, Nuevo e San Jorge, che è misurato dalla linea che collega i due capi che formano la bocca. »
(legge 18.502)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.infoleg.gov.ar/infolegInternet/verBoletin.do?fechaNro=nro&id=21843 Boletín Oficial Nº 21843, 07 gennaio 1970

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Derrotero Argentino, parte II, Pag 172 e seguenti (estratto), Publicación H 202.