Goffredo IV Martello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Goffredo d'Angiò detto il Martello, in francese Geoffroy IV d'Anjou, dit Martel (1072 circa – Candé, 19 maggio 1106) fu Conte di Angiò, assieme al padre, dal 1098 alla sua morte.

Origine[modifica | modifica sorgente]

Figlio maschio primogenito, del conte d'Angiò e conte di Tours, Folco IV d'Angiò detto "il Rissoso" e della sua seconda moglie, Ermengarda di Borbone, figlia d'Arcibaldo IV, signore di Borbone.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nato tra il 1070 ed il 1075, Goffredo, erede della contea d'Angiò, nel 1098, di fronte all'aperta ribellione di diversi feudatari, fu chiamato[1] dal padre, a sostenere il peso di guidare l'esercito.

Goffredo comunque si impegnò a combattere i vassalli ribelli, e nello stesso periodo cercò di contrastare il re d'Inghilterra, Guglielmo II il Rosso, che ora reggeva anche il ducato di Normandia, nella sua invasione della contea del Maine, correndo in appoggio del conte, Elia I di Beaugency, col quale poi, nel 1103, Goffredo si accordò per sposarne[2] la figlia, Eremburga.

Forse, nel 1104, il fratellastro, figlio di Bertrada di Montfort, quinta moglie di Folco il Rissoso, Folco il Giovane rientrò[3] in Angiò[4] e sostenne il padre nella sua lotta, per il predominio nel governo della contea, contro Goffredo IV Martello.

Il giovane Goffredo, zelante, temuto dai baroni e apprezzato dal clero, continuò nella lotta contro coloro che resistevano e, assieme al padre prese la città di La Chertre, diede alle fiamme Thouars e durante l'assedio di Candé, nel 1106, venne assassinato[5].
Con la morte di Goffredo, il padre riottenne il pieno controllo del governo della contea d'Angiò, il fratellastro, Folco il Giovane divenne il nuovo erede, sia dell'Angiò che della Turenna, ma l'indipendenza dei baroni non ebbe più ostacoli.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Di Goffredo IV il Martello non si conosce nessuna discendenza.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Altre fonti dicono che, con l'appoggio dei baroni della contea, Goffredo, non condividendone la politica, si ribellò al padre e l'obbligò a dividere il governo della contea con lui.
  2. ^ Eremburga del Maine poi sposò il suo fratellastro, Folco il Giovane, nel 1109.
  3. ^ Bertrada di Montfort, nel 1092, aveva sposato il re di Francia, Filippo I e aveva portato il figlioletto, Folco il Giovane, a vivere con lei alla corte di Parigi.
  4. ^ Altre fonti sostengono che Folco il Giovane rientrò in Angiò, nel 1106, dopo la morte del fratellastro, Goffredo IV Martello.
  5. ^ Alcune fonti sostengono che forse fu ucciso, con la complicità di suo padre Folco IV.
Predecessore Conted'Angiò
col padre Folco IV il Rissoso
Successore
Folco IV il Rissoso 10981106 Folco IV il Rissoso

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Louis Halphen, "La Francia dell'XI secolo", cap. XXIV, vol. II (L'espansione islamica e la nascita dell'Europa feudale) della Storia del Mondo Medievale, 1999, pp. 770-806.
  • William John Corbett, "Inghilterra, 1087-1154", cap. II, vol. VI (Declino dell'impero e del papato e sviluppo degli stati nazionali) della Storia del Mondo Medievale, 1999, pp. 56-98.