Godfrid di Frisia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Godfrid di Frisia, o Godafrid, Gudfrid o ancora Gottfrid (... – giugno 885), fu un capo vichingo dei Dani del tardo IX secolo. Probabilmente egli arrivò sul continente con la Grande armata danese e divenne un vassallo dell'imperatore Carlo il Grosso, ottenendo il controllo di gran parte della Frisia tra l'882 e l'885.

Nell'880 Godfrid saccheggiò le Fiandre utilizzando Gand come propria base; nell'882 invase anche la Lotaringia e le città di Maastricht, Liegi, Stavelot, Prüm, Colonia e Coblenza vennero devastate. Dopo che l'accampamento di Asselt venne conquistato dai Franchi, Godfrid dovette giungere ad un accordo e in base a questo gli venne garantita la Kennemerland, che era stata in precedenza governata da Rorik di Dorestad, vassallo di Carlo, in base a quanto descritto negli Annales Fuldenses. Godfrid giurò a Carlo che non avrebbe mai più portato la distruzione nel suo regno e accettò la conversione al Cristianesimo e venne battezzato in una cerimonia in cui l'Imperatore gli fece da padrino. In cambio Carlo lo nominò Duca di Frisia e gli diede in moglie Gisella, figlia di Lotario II. Nonostante il giuramento, Godfrid non intervenne per contrastare un'incursione danese che saccheggiò buona parte dei Paesi Bassi.

Nell'885 egli venne convocato a Lobith per un incontro, dopo essere stato accusato di complicità con Ugo, duca d'Alsazia, in un'insurrezione; a tradimento, egli venne ucciso da un gruppo di nobili sassoni e frisoni, con la connivenza di Enrico di Franconia. Dopo l'assassinio, il locale conte Gerolfo assunse così il controllo della linea costiera della Frisia Occidentale.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Nelson, Janet L. (a cura di), Reuter, Timothy (traduzione di), The Annals of Fulda in Manchester Medieval series, Ninth-Century Histories, Volume II, Manchester University Press, Manchester, 1992
  • Simon Coupland, "From poachers to gamekeepers: Scandinavian warlords and Carolingian kings", in Early Medieval Europe 7, 1998, pp. 85–114
  • MacLean, Simon, Kingship and Politics in the Late Ninth Century: Charles the Fat and the end of the Carolingian Empire, Cambridge University Press, Cambridge, 2003
  • Smith, Julia M. H., Province and Empire: Brittany and the Carolingians, Cambridge University Press, Cambridge, 1992

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]