Godeperto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Godeberto)
Godeperto
Re dei Longobardi
Stemma
In carica 661-662 (insieme a Pertarito)
Incoronazione 661
Predecessore Ariperto I
Successore Grimoaldo
Nome completo Godepert (in longobardo), Godepertus o Godipertus (in latino)
Altri titoli Rex totius Italiae
Nascita  ?, 645 circa
Morte Pavia, Palazzo Reale[1], 662
Dinastia Bavarese
Padre Ariperto I
Figli Ragimperto

Godeperto (o Godeberto; 645 circa – Pavia, 662) fu re dei Longobardi in Italia dal 661 al 662.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 661, alla morte di Ariperto I e secondo la sua volontà, i suoi due figli Godeperto e Pertarito furono nominati successori congiunti sul trono longobardo. Il regno fu bipartito (procedimento rimasto unico nella storia dei Longobardi ma frequente, per esempio, tra i vicini Franchi); Godeperto elesse a sua capitale Pavia, mentre il fratello si insediò a Milano.

Tra i due fratelli si aprì immediatamente un conflitto civile; Godeperto invocò, tramite il duca di Torino Garibaldo, l'aiuto del duca di Benevento, Grimoaldo, che accorse con truppe provenienti, oltre che sal suo ducato, anche da quelli di Spoleto e di Tuscia (662). Giunto a Pavia, il duca, istigato da Garibaldo, uccise il sovrano e ne occupò il trono.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paolo Diacono, Historia Langobardorum, IV, 51.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura storiografica[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Duca di Asti Successore Corona de duque.svg
Ariperto I 661 - 662 (con Pertarito) Cuniperto
Predecessore Re dei Longobardi (Re d'Italia) Successore Corona ferrea.png
Ariperto I 661 - 662 (con Pertarito) Grimoaldo