Gnossiennes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Le Gnossiennes sono sei brani per pianoforte composti da Erik Satie alla fine del XIX secolo.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il termine è stato coniato da Satie per indicare un nuovo tipo di composizione musicale. Gnossienne deriva apparentemente dalla parola gnosi, cosa non troppo sorprendente data l'implicazione di Satie in sette e movimenti gnostici nel periodo in cui iniziò a comporre questi brani. Alcune fonti, tuttavia, asseriscono che il titolo derivi dal famoso palazzo cretese di Cnosso, o "Gnossus", e che le composizioni siano dunque da collegare al mito di Teseo, Arianna e il Minotauro.

Satie compose le Gnossiennes fra il 1889 e il 1897, ossia nel decennio successivo a quello in cui scrisse le tre Sarabandes (1887) e le più famose Gymnopédies (1888). Come le Sarabandes e le Gymnopédies, le Gnossiennes sono spesso state definite delle "danze".

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Sito da cui è possibile ascoltare e scaricare tre Gnossiennes in formato MIDI