Gloria (Vivaldi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Antonio Vivaldi scrisse vari Gloria. L'RV 589 è il più popolare lavoro sacro di Vivaldi, anche se egli era conosciuto per aver musicato almeno tre Gloria. Solo due giungono sino a noi e cioè il già citato RV 589 e l'RV 588.

Introduzioni[modifica | modifica sorgente]

Come per altri lavori corali, anche per i Gloria scrisse delle introduzioni (ossia mottetti d'introduzione), che venivano eseguiti per l'appunto prima di questi canti sacri. Esistono quattro introduzioni per questi Gloria: Cur Sagittas (RV 637), Jubilate, o amoeni cori (RV 639), Longe Mala, Umbrae, Terrores (RV 640) e Ostro Picta (RV 642).

Gloria RV 588[modifica | modifica sorgente]

Il meno conosciuto dei due Gloria sopravvissuti, l'RV 588 fu composto presumibilmente durante l'attività di Vivaldi presso il Pio Ospedale della Pietà, istituto all'epoca noto per il suo coro particolarmente avanzato. La data di composizione tra questo Gloria e l'RV 589 è ancora in discussione, ma entrambi mostrano ispirazioni compositive da l'un l'altro.

L'RV 588 adotta ampiamente l'impostazione a due cori dello stesso testo di Giovanni Maria Ruggieri (il quale sarà numerato dal catalogo Ryom al RV Anh. 23). Molti movimenti presentano ispirazioni da questa composizione e due movimenti ("Qui Tollis" e "Cum Sancto Spiritu") furono copiati dal Gloria di Ruggieri (sebbene il "Qui Tollis" ometta completamente il secondo coro e il "Cum Sancto Spiritu" sia stato leggermente modificato). Il primo movimento del RV 588 è anche una versione estesa del RV Anh. 23, senza il secondo coro impiegato nel RV Anh. 23 e anche con le misure delle progressioni degli accordi.

Movimenti[modifica | modifica sorgente]

  1. Introduzione (RV 639): Aria "Jubilate o amoeni cori" (Contralto)
  2. Recitativo "In tam solemni pompa" (Contralto)
  3. Aria "Sonoro Modulamine" (Contralto) — Gloria in excelsis Deo RV 588 (Coro)
  4. Et in terra pax (Coro)
  5. Laudamus te (Soprani I e Soprano II)
  6. Gratias agimus tibi (Coro)
  7. Domine Deus (Tenore)
  8. Domine, Fili unigenite (Coro)
  9. Domine Deus, Agnus Dei (Coro)
  10. Qui tollis peccata mundi (Coro)
  11. Qui sedes ad dexteram Patris (Contralto)
  12. Quoniam tu solus sanctus (Soprano)
  13. Cum Sancto Spiritu (Coro)

Gloria RV 589[modifica | modifica sorgente]

Il Gloria RV 589 (in re maggiore) ha una durata di 33 minuti circa ed è composto da 11 o 12 pezzi, a seconda che si contino il quarto ed il quinto come separati o come pezzo unico.

Strumenti e voci[modifica | modifica sorgente]

L'opera è stata composta per orchestra, soli (soprano e contralto) e coro a quattro voci miste (soprani, alti, tenori e bassi). I soli cantano nei pezzi numero III, VI, VIII e X.

Movimenti[modifica | modifica sorgente]

  1. Gloria in excelsis Deo, allegro (Coro)
  2. Et in terra pax hominibus, andante (Coro)
  3. Laudamus te, allegro (Soprani I e II)
  4. Gratias agimus tibi, adagio (in molte versioni è considerato unito al numero successivo) (Coro)
  5. Propter magnam gloriam,allegro (Coro)
  6. Domine Deus, largo (Soprano)
  7. Domine Fili Unigenite, allegro (Coro)
  8. Domine Deus, Agnus Dei, adagio (Contralto e Coro)
  9. Qui tollis peccata mundi, adagio (Coro)
  10. Qui sedes ad dextram Patris, allegro (Contralto)
  11. Quoniam tu solus Sanctus, allegro (Coro)
  12. Cum Sancto Spiritu, allegro (Coro)