Gli uomini preferiscono le bionde (film 1953)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Grazie stragrazie! »
(Lorelei Lee interpretata da Marilyn Monroe)
Gli uomini preferiscono le bionde
Gentlemen Prefer Blondes Movie Trailer Screenshot (6).jpg
le protagoniste Jane Russell e Marilyn Monroe all'inizio del film
Titolo originale Gentlemen Prefer Blondes
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1953
Durata 91 min
Colore technicolor
Audio sonoro
Genere Commedia musicale
Regia Howard Hawks
Sceneggiatura Anita Loos, Joseph Fields (dall'omonimo romanzo di Anita Loos)
Fotografia Harry J. Wild
Montaggio Hugh S. Fowler
Musiche Jule Styne, Hoagy Carmichael, Eliot Daniel, Lionel Newman
Scenografia Claude E. Carpenter
Costumi Travilla
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Gli uomini preferiscono le bionde (Gentlemen Prefer Blondes) è un film del 1953 diretto da Howard Hawks.

Il film è un musical spumeggiante interpretato da Marilyn Monroe e Jane Russell, tratto dall'omonimo romanzo e del successivo adattamento teatrale curati entrambi da Anita Loos.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Lorelei Lee e Dorothy Shaw sono due ballerine americane molto amiche ma diverse fra loro. Dorothy è attratta dalla bellezza e Lorelei dalla ricchezza, infatti il suo fidanzato è il ricco Gus Esmond.

I due progettano di sposarsi a Parigi perché il padre dell'uomo non vuole vedere il figlio sposato con una ragazza che non sia ricca. Allora Dorothy e Lorelei si imbarcano per essere raggiunte da Gus in un secondo momento.

Sulla nave Lorelei viene presentata al ricco Sir Francis Beekman, un anziano proprietario di una miniera di diamanti. La ragazza, con la sua bellezza, lo porta a regalarle il diadema che appartiene a sua moglie.

I diamanti sono i migliori amici delle ragazze

Dorothy invece conosce Ernie Malone e si innamora di lui, ricambiata. Malone, in realtà, è un detective incaricato da Esmond sr. per controllare Lorelei, e quando Dorothy scopre la sua vera identità lo rifiuta.

La nave finalmente arriva a Parigi, e le due ragazze cominciano a far compere. Quando arrivano all'albergo, scoprono che Gus ha annullato la prenotazione dell'hotel e la lettera di credito data a Lorelei. Le due amiche si ritrovano così in mezzo alla strada, ma dopo poco tempo riescono a trovare lavoro in un teatro come ballerine. Gus arriva a Parigi, e quando assiste allo spettacolo di Lorelei decide di lasciarla. Intanto anche la polizia è a teatro per portare Lorelei in tribunale a causa del furto del diadema, che la ragazza non vuole restituire perché considera suo. Viene poi convinta da Dorothy a restituire l'oggetto, ma quando vuole farlo si accorge che è sparito. Allora, mentre Dorothy va in tribunale al posto di Lorelei, quest'ultima cerca di spillare a Gus i soldi per un altro diadema.

In tribunale Dorothy cerca di far guadagnare a Lorelei più tempo possibile, e mentre viene interrogata arriva Malone che la riconosce: non dice nulla, ma rintraccia Beekman e gli fa restituire il diadema che aveva rubato a Lorelei per paura della moglie. Il padre di Gus va al teatro dove si è esibita Lorelei e gli impartisce la sua benedizione.

Il film si conclude con il doppio matrimonio di Lorelei con Gus e di Dorothy con Malone sulla nave.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel doppiaggio italiano le due protagoniste Marilyn Monroe e Jane Russell sono state doppiate rispettivamente da Miranda Bonansea e da Dhia Cristiani. Dorothy (Jane Russell) però, nella scena del tribunale in cui finge di essere Lorelei (Marilyn Monroe) ha la stessa voce di Marilyn ovvero di Miranda Bonansea. In questo film la Monroe non è quindi doppiata dalla sua voce italiana classica Rosetta Calavetta.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema