Glendora (rivista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Glendora
Stato Template:Nigeria
Lingua Inglese
Periodicità Trimestrale
Genere Cultura, arte
Formato Cartaceo
Fondazione 1994
Sede Lagos
Editore Olakunle Tejuoso, proprietario della libreria Glendora
Direttore Dapo Adeniyi, poi Akin Adesokan Sola Olorunyomi
 

Glendora è una rivista culturale pubblicata a Lagos in Nigeria pubblicata da Olakunle Tejuoso proprietario dell'omonima libreria Glendora.

La rivista si focalizza sulla cultura nigeriana e pubblica saltuariamente contributi sull'arte contemporanea africana e su altre nazioni del continente. Gli articoli trattano di arti visive, cinema, architettura, teatro, letteratura, musica pop e in particolare l'afrobeat.

"Glendora" nasce nel 1994 all'epoca della dittatura del generale Sani Abacha (1993-1998). Secondo Cédric Vincent e Thomas Boutoux[1], la rivista diventa uno spazio di resistenza intellettuale e artistica e riesce a riunire intorno a sé i più importanti intellettuali del paese, protagonisti della vita culturale, scrittori e critici. La rivista non esita a rendere omaggio allo scrittore Ken Saro Wiwa, impiccato nel 1995.

Collaborano alla rivista tra gli altri Okwui Enwezor e Olu Oguibe.

Olakunle Tejuoso pubblica anche la rivista semestrale "Yoruba Ideas" focalizzata sulla cultura Yoruba all'interno del mondo globale; la rivista raccoglie contributi vicini agli studi culturali.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Thomas Boutoux e Cédric Vincent, Africa Remix Sampler in Africa Remix, Parigi, Centre Pompidou, 2005, 260.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]