Glen Mazzara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Glen Mazzara al Banff World Media Festival 2012

Glen Mazzara (New York, 6 luglio 1967) è uno sceneggiatore e produttore televisivo statunitense. È noto soprattutto per aver ideato la serie televisiva Crash e per aver lavorato come sceneggiatore e produttore esecutivo a diverse serie, tra cui The Shield, Hawthorne e The Walking Dead.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Mazzara è nato nel 1967 a Manhattan ed è cresciuto nel Queens. Ha frequentato l'Università di New York e a conseguito un master in lingua inglese. Ha lavorato come amministratore sanitario a New York, prima di trasferirsi a Los Angeles nel 1998, per intraprendere la carriera di sceneggiatore.[1]

Ha lavorato come story editor e sceneggiatore per la quarta e la quinta stagione della serie televisiva Nash Bridges. Nel 2002 ha lavorato per The Shield come story editor esecutivo e sceneggiatore durante la prima stagione, successivamente è stato promosso come produttore della seconda stagione, pur continuando a sceneggiare, come supervisore alla produzione per la terza stagione, come co-produttore esecutivo per la quarta stagione e infine come produttore esecutivo per la quinta stagione, per poi abbandonare la serie durante la sesta stagione, nel 2006. In seguito ha lavorato come produttore esecutivo della serie televisiva Standoff, e come co-produttore esecutivo della prima stagione della serie di NBC Life.

Mazzara ha abbandonato Life per dedicarsi come show runner e sceneggiatore alla realizzazione di una nuova serie televisiva da lui ideata, Crash, basata sull'omonimo film vincitore del premio Oscar.[2] Ha abbandonato la serie dopo una stagione, sebbene è stato accreditato come produttore consulente della seconda stagione.

Nel 2009 ha lavorato come sceneggiatore e produttore esecutivo alla serie medica Hawthorne - Angeli in corsia, per due stagioni.

Dopo aver sceneggiato gli episodi 1x05 e 2x01 della serie televisiva The Walking Dead, il 27 luglio 2011, a metà della produzione della seconda stagione, è stata annunciata l'assunzione di Mazzara come showrunner della serie, dopo l'abbandono dell'incarico da parte Frank Darabont in accordo con l'emittente AMC.[3] Mazzara ha annunciato che, in comune accordo con AMC e a causa di una «differenza di opinioni sulla direzione che la serie debba intraprendere», abbandonerà l'incarico di show runner e produttore esecutivo della serie dopo la conclusione della terza stagione.[4][5]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Sceneggiatore[modifica | modifica sorgente]

Produttore[modifica | modifica sorgente]

  • The Shield – serie TV, 13 episodi (2003) – produttore
  • The Shield – serie TV, 15 episodi (2004) – supervisore alla produzione
  • The Shield – serie TV, 29 episodi (2005-2007) – produttore/coproduttore esecutivo
  • Standoff – serie TV, 8 episodi (2006) – produttore esecutivo
  • Life – serie TV, 10 episodi (2007) – coproduttore esecutivo
  • Crash – serie TV, 13 episodi (2008-2009) – produttore esecutivo
  • Crash – serie TV, 13 episodi (2009) – produttore consulente
  • Hawthorne - Angeli in corsia (Hawthorne) – serie TV, 25 episodi (2009-2011) – produttore esecutivo
  • Criminal Minds: Suspect Behavior – serie TV, 11 episodi (2011) – produttore consulente
  • The Walking Dead – serie TV, 21 episodi (2011-2013) – produttore esecutivo

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Glen Mazzara, executive producer, Starz. URL consultato il 23 dicembre 2012.
  2. ^ (EN) John Dempsey, Starz brakes for Crash', Variety, 26 settembre 2008. URL consultato il 12 ottobre 2008.
  3. ^ (EN) James Hibberd, Glen Mazzara named new showrunner for 'The Walking Dead', Entertainment Weekly, 27 luglio 2010. URL consultato il 29 luglio 2010.
  4. ^ (EN) The Walking Dead Officially Renewed for Fourth Season, Comingsoon.net, 21 dicembre 2012. URL consultato il 21 dicembre 2012.
  5. ^ The Walking Dead, quarta stagione: Glen Mazzara non sarà lo showrunner, Movieplayer.it, 22 dicembre 2012. URL consultato il 23 dicembre 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 173276612