Glen Grant

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Logo Glen Grant

Glen Grant è uno Scotch whisky single malt, prodotto nell'omonima distilleria situata nella regione dello Speyside, in Scozia.

È la seconda marca più venduta al mondo di whisky single malt. Nel 2012 è risultata la marca di scotch whisky più venduta in Italia.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La distilleria Glen Grant nasce nel 1840, quando i fratelli John e James Grant ottennero la licenza per la produzione.

Il successo distintivo del whisky Glen Grant avviene durante la seconda generazione della distilleria, quando il giovane “Maggiore” James Grant eredita il business e il titolo di “Glen”.

Nel 1931 la distilleria passa nelle mani del nipote del maggiore, Douglas Mac Kessac, e nel 1972 le distillerie Glen Grant Ltd e Glenlivet si fondono unificando la Hill, Thomson and Co. Ltd e le Longmorn Distilleries Ltd per formare la Glenlivet Distillers Ltd. La famiglia originale mantiene i suoi interessi nelle distillerie, insieme a due principali soci azionisti: la Courage Ltd, per il processo di fermentazione, e la Suntory Ltd, società giapponese di distillazione.

Glen Grant fa parte del Gruppo Campari dal 2006[2].

Glen Grant ha sempre coinvolto pochissimi uomini nel suo ciclo produttivo. Soltanto quattro persone in 170 anni si sono tramandate i segreti più importanti e gli ingredienti fondamentali per la produzione del whisky, dai fondatori, passando di successione in successione. Il master distillery attuale Dennis Malcom, festeggia proprio nel 2011 le 5 decadi con Glen Grant.

Tipologie[modifica | modifica wikitesto]

La gamma single malt Glen Grant propone diversi prodotti, a partire dal più diffuso whisky invecchiato 5 anni, passando per i più corposi single malt di 10 e 16 anni, fino ad arrivare alle edizioni speciali: come la 1992 cellar reserve, dotata di un gusto fruttato, o la versione limitata dedicata al 170º anniversario della distilleria.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Is it an Italian job for Glen Grant? : Whisky Magazine : Whisky News, Whiskymag.com. URL consultato il 19 maggio 2012.
  2. ^ Business | Italy's Campari seals whisky deal, BBC News, 23 dicembre 2005. URL consultato il 19 maggio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Alcolici Portale Alcolici: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Alcolici