Glauco (Sisifo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Glauco, figlio di Sisifo, era padre di Bellerofonte e bisnonno di Glauco. Glauco possedeva dei cavalli che nutriva con carne umana e preservava da qualsiasi accoppiamento perché risultassero sempre i più veloci nelle corse coi carri.
In occasione dei giochi funebri in onore di Pelia, la dea Afrodite, irritata per il trattamento che Glauco riservava ai suoi animali, li fece scappare dalla stalla il giorno precedente alla gara. Condotti ad un pozzo sacro, essi mangiarono un'erba che dava follia, quindi tornarono alla scuderia.
Il giorno della gara, Glauco salì sulla biga, ma ne fu sbalzato poiché i cavalli si imbizzarrirono. Imbrigliato nelle redini, i cavalli lo trascinarono per tutto lo stadio, quindi gli si gettarono addosso e lo divorarono.

mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca