Gjoa Haven

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Gjoa Haven
villaggio (hamlet)
Uqsuqtuuq - ᐅᖅᓱᖅᑑᖅ
Gjoa Haven – Veduta
Localizzazione
Stato Canada Canada
Provincia Flag of Nunavut.svg Nunavut
Divisione censuaria Divisione amm grado 2 mancante (man)
Amministrazione
Sindaco Joseph Aglukkaq
Territorio
Coordinate 68°37′33″N 95°52′30″W / 68.625833°N 95.875°W68.625833; -95.875 (Gjoa Haven)Coordinate: 68°37′33″N 95°52′30″W / 68.625833°N 95.875°W68.625833; -95.875 (Gjoa Haven)
Altitudine 47 m s.l.m.
Superficie 28,4 km²
Abitanti 1 064 (2006)
Densità 37,46 ab./km²
Altre informazioni
Lingue Inuktitut - Inglese
Cod. postale X0B 1J0
Fuso orario UTC-7
Cartografia
Mappa di localizzazione: Canada
Gjoa Haven

Gjoa Haven (Inuktitut: Uqsuqtuuq; ᐅᖅᓱᖅᑑᖅ) è un insediamento Inuit del Nunavut in Canada, vicino al Circolo Polare Artico, nella Regione di Kitikmeot, a 1000 km circa a nordest di Yellowknife, nei Territori del Nord Ovest. Gjoa Haven è l'unico insediamento sull'Isola King William.

Nome[modifica | modifica sorgente]

Il nome Gjoa Haven deriva dal norvegese "Gjøahavn" o "Gjøa's Harbour", e deriva dal nome dell'imbarcazione utilizzata dall'esploratore norvegese Roald Amundsen, chiamata Gjøa. Nella lingua inuktikut il nome del paese significa "abbondanza di grasso", in riferimento al grasso di balena presente nelle acque antistanti il centro.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1903 Amundsen stava provando per la prima volta il tragitto del passaggio a nord-ovest; nel mese di ottobre i canali dove stava navigando si ghiacciarono, e Amundsen fece salpare la propria nave Gjøa in una costa sudorientale dell'Isola King William. La permanenza lì fu lunga, circa durò due anni. Spese la maggior parte del tempo per conoscere la cultura Inuit, imparando i loro modi di sopravvivenza e imparando ad usare i loro mezzi di trasporto. Tutte queste conoscenze furono importanti per lui nell'esplorazione del Polo Sud. Successivamente Amundsen esplorò la Penisola di Boothia, alla ricerca del punto esatto definito Polo Nord magnetico. Alcuni degli abitanti di Gjoa Haven dichiarano di essere discendenti diretti di Amundsen e degli uomini del suo equipaggio.[1]

Popolazione[modifica | modifica sorgente]

La continua crescita demografica di Gjoa Haven è dovuta al tradizionale fenomeno dello spostamento delle tribù nomadi Inuit alla ricerca di una vita sedentaria. Nel 1961 la città era abitata da sole 110 persone; nel 2001 invece era di ben 960 persone. Secondo gli ultimi dati del censimento 2006 la popolazione era di 1.064 abitanti, con una crescita in cinque anni del 10,8%.[2] Gjoa Haven si è così espansa negli ultimi anni da doversi dotare di un nuovo aeroporto, situato a 68°37′56″N 95°52′04″W / 68.632222°N 95.867778°W68.632222; -95.867778.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Vi er Amundsens etterkommere"
  2. ^ 2006 census

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]