Giuseppe Wilson

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Wilson
Giuseppe Wilson.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 173 cm
Peso 66 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Ritirato 1980
Carriera
Giovanili
Internapoli Internapoli
Squadre di club1
1962-1965 Cirio Cirio 18 (0)
1965-1969 Internapoli Internapoli 124 (0)
1969-1978 Lazio Lazio 272 (3)
1978 N.Y. Cosmos N.Y. Cosmos 16 (0)
1978-1980 Lazio Lazio 52 (2)
Nazionale
1972-1974 Italia Italia 3 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al novembre 2008

Giuseppe Wilson detto Pino (Darlington, 27 ottobre 1945) è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

È il calciatore con il maggior numero di presenze nelle coppe nazionali con la maglia della Lazio: 58.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Il capitano Pino Wilson in azione con la casacca biancoceleste.

Club[modifica | modifica sorgente]

Figlio di una napoletana e di un soldato inglese di stanza in Italia durante la Seconda guerra mondiale, nato in Inghilterra ma trasferitosi a Napoli fin dall'infanzia, iniziò la sua attività calcistica nella squadra aziendale della Cirio, che militava in Serie D. Passò quindi all'Internapoli quando la società rilevò il titolo sportivo dalla Cirio. Dopo alcuni ottimi campionati di Serie C la Lazio lo comprò insieme a Giorgio Chinaglia, per ricoprire il ruolo di terzino e poi quello di libero. Nella Lazio disputò dieci campionati, dal 1969 al 1980, nel ruolo di difensore centrale.

Fu il capitano della Lazio per molti anni, anche nel 1974, anno in cui la squadra romana, guidata da Maestrelli, vinse il primo scudetto della sua storia. Fu proprio l'allenatore toscano a volere Wilson come capitano della "sua" Lazio. Solo per la stagione 1974-75 cedette la fascia a Long John Chinaglia. Wilson giocò nella squadra biancoceleste numerosi campionati (detenendo il record di presenze in campionato in maglia laziale) a livelli altissimi, tanto da essere considerato dai tecnici uno dei difensori più forti negli anni settanta.

Per un breve periodo, a cavallo tra la fine di un campionato italiano di calcio e l'inizio del successivo, si trasferì, su invito dell'amico Chinaglia, ai New York Cosmos, con i quali giocò una sola stagione (1978) in cui vinse un Soccer Bowl. Coinvolto nello scandalo del calcio italiano del 1980 a seguito del quale fu arrestato congiuntamente ai compagni di squadra Giordano, Manfredonia e Cacciatori, fu squalificato dalla giustizia sportiva per 3 anni e decise di ritirarsi, decisione confermata nel 1982 quando l'amnistia dopo il Mondiale lo riabilitò, nonostante abbia avuto offerte dalla stessa Lazio e anche da società di serie inferiore per farlo tornare a giocare.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Giocò tre partite con la Nazionale italiana esordendo contro la Germania Ovest in amichevole prima dei Mondiali del 1974. Durante la competizione iridata disputò due incontri.

Dirigente[modifica | modifica sorgente]

Dal settembre del 2010 ricopre il ruolo di direttore tecnico del Cerveteri, formazione militante nel girone laziale del campionato Promozione.

Opinionista sportivo[modifica | modifica sorgente]

Interviene quotidianamente in qualità di opinionista sportivo nei programmi della emittente radiofonica Radiosei "Non mollare mai", condotto da Alessio Buzzanca e Stefano Pantano, "9 gennaio 1900", con Marco Anselmi ed Alessandro Zappulla e "Quelli che hanno portato il calcio a Roma", con Guido De Angelis.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Stagione Squadra Campionato
Comp Pres Reti
1965/66 Internapoli Internapoli D 18 0
1966/67 D 34 0
1967/68 C 34 0
1968/69 C 38 0
1969/70 Lazio Lazio A 28 0
1970/71 A 29 0
1971/72 B 38 0
1972/73 A 30 0
1973/74 A 30 1
1974/75 A 30 0
1975/76 A 28 1
1976/77 A 29 1
1977/78 A 30 1
1978 N.Y. Cosmos N.Y. Cosmos NASL 16 0
1978/79 Lazio Lazio A 29 2
1979/80 A 23 0

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Essendo affetto da una forte miopia, utilizzava durante le partite le lenti a contatto.
  • Attualmente lavora come avvocato (si laureò durante l'attività di calciatore).
  • Nel marzo 2013, ha pubblicato la sua biografia ufficiale ed il racconto di tutta la sua vita calcistica fino agli attuali giorni, nel libro di Vincenzo Di Michele dal titolo Pino Wilson vero capitano d'altri tempi, Fernandel Editore.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Wilson, insieme al presidente laziale Umberto Lenzini, mostra all'Olimpico la Coppa Campioni d'Italia 1973-74.

Giocatore[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Competizioni nazionali[modifica | modifica sorgente]
Lazio: 1973-1974
New York Cosmos: 1978
Competizioni internazionali[modifica | modifica sorgente]
Lazio: 1971

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]