Giuseppe Vives

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Vives
Giuseppe Vives.JPG
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Altezza 178 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Squadra Torino Torino
Carriera
Squadre di club1
1997-2000 Sant'Anastasia Sant'Anastasia 56 (1)
2000-2001 Juve Stabia Juve Stabia 28 (1)
2001-2002 Ancona Ancona 0 (0)
2002 Nardo Nardò 6 (1)
2002-2003 Ancona Ancona 0 (0)
2003 Taranto Taranto 1 (0)
2003-2006 Giugliano Giugliano 100 (6)
2006-2011 Lecce Lecce 158 (9)
2011- Torino Torino 87 (3)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 18 maggio 2014

Giuseppe Vives (Napoli, 14 luglio 1980) è un calciatore italiano, centrocampista del Torino.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Mediano d'interdizione, può giocare anche come centrocampista centrale.[1]

Calcioscommesse[modifica | modifica sorgente]

Coinvolto nell'ambito dell'inchiesta di calcioscommesse, il 26 luglio 2012 viene ufficialmente deferito dal procuratore federale Stefano Palazzi per illecito sportivo in merito a Bari-Lecce del 15 maggio 2011[2][3].
Il 3 agosto Palazzi richiede per lui una squalifica pari a 3 anni e 6 mesi[4] ma il 10 agosto la Commissione Disciplinare della Federcalcio lo assolve perché il pentito che lo aveva accusato, Andrea Masiello, non è stato ritenuto credibile.[5]. Il 13 agosto Palazzi presenta ricorso contro la sua assoluzione[6] ma il 22 agosto viene nuovamente prosciolto.[7]

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Esordi[modifica | modifica sorgente]

Cresce calcisticamente nel Napoli Club Afragola fino all'età di 17 anni, in seguito viene ceduto al Sant'Anastasia, con cui esordisce prima nel campionato Dilettanti (stagione 1997-1998) e poi in Serie C2 (1999-2000). Nel 2000-2001 è alla Juve Stabia, in Serie C2, e l'anno dopo al Nardò.

Ancona[modifica | modifica sorgente]

Nel 2001-2002, acquistato per 800 milioni di lire dall'Ancona guidato da Luciano Spalletti, ha la grande possibilità di confrontarsi con il campionato di Serie B, ma persistenti problemi fisici lo relegano per due anni ai margini della squadra, inducendolo addirittura a meditare il ritiro dal calcio giocato, per dedicarsi alla professione di ragioniere. Sempre a causa di problemi di natura fisica nel 2002-2003 colleziona una sola presenza con il Taranto in Serie C1 e a fine stagione rientra nei ranghi dell'Ancona, senza mai scendere in campo.

Giugliano[modifica | modifica sorgente]

Nel 2003-2004 è ingaggiato dal Giugliano, nel campionato di C2. Nella squadra campana riesce finalmente ad esprimersi con continuità e a buoni livelli, tanto che in tre stagioni colleziona 101 presenze e 6 gol, attirando l'attenzione di numerosi club italiani di Serie A e Serie B.[8]

Lecce[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate del 2006, dopo numerose voci che lo accostavano a Salernitana, Avellino, Cavese[9][10] e addirittura al Napoli[11], viene acquistato dal Lecce su indicazione di Zdeněk Zeman. Nel campionato di Serie B 2006-2007 diviene rapidamente uno dei punti fermi del centrocampo salentino, riuscendo a ricoprire sia ruoli di interdizione che di costruzione del gioco. Realizza il suo primo gol in serie cadetta contro la Triestina, e si ripete nell'ultima giornata di campionato contro il Pescara.

Nel campionato di Serie B 2007-2008 è uno dei protagonisti del centrocampo della settima promozione del Lecce nella massima serie con 4 gol e numerosi assist, tra cui una doppietta che ha permesso ai salentini di accedere ai play-off.

Il 31 agosto 2008 fa il suo debutto in Serie A in Torino-Lecce 3-0 e il 28 gennaio 2009 segna il suo primo gol nella massima serie firmando il momentaneo vantaggio nella sfida di Verona tra il Chievo ed i leccesi (1-1)[12]. Nella sua stagione di esordio in massima serie realizza un gol in 18 presenze, ma non può evitare la retrocessione del club, che torna in Serie B.

Nella stagione seguente campionato di Serie B 2009-2010 è ancora protagonista dell'ottava promozione del Lecce. L'allenatore Luigi De Canio, dimostrando grande fiducia nei suoi mezzi e nella sua qualità del gioco, gli consegna le chiavi del centrocampo salentino per tutta la stagione e lui lo ripaga prontamente con 38 presenze e due gol. Vice del suo Capitano Guillermo Giacomazzi, raggiunge la meritata promozione in Serie A, eletto a fine stagione dal quotidiano La Gazzetta dello Sport il migliore Centrocampista della Serie B.

Il 3 ottobre 2010 alla sesta giornata del campionato di Serie A 2010-2011 indossa per la prima volta la fascia di Capitano nella vittoria per 1-0 contro il Catania, in una stagione contraddistinta da una grande continuità di rendimento. La formazione allenata da De Canio, con Vives al comando del centrocampo, centra la salvezza alla penultima giornata di campionato.[13]

Torino[modifica | modifica sorgente]

Il 14 luglio 2011 passa a titolo definitivo al Torino[14] per una cifra che si aggira sui 500 000 euro.[15]. Esordisce con la maglia granata il 13 agosto 2011 in Coppa Italia contro il Lumezzane.[16] Segna il suo primo gol in maglia granata il 10 dicembre 2011 nella partita casalinga contro il Pescara vinta dal Torino per 4-2[17], e l'11 febbraio 2012 realizza il secondo dei tre gol della squadra granata contro la Nocerina con un tiro preciso all'angolino rasoterra, dopo un elegante dribbling in area.

Nella stagione 2013-2014 alla 17ª giornata il 22 dicembre 2013, realizza il suo secondo gol nella massima serie (il primo con i granata in serie A) su assist di Cerci nella sfida Torino-Chievo Verona terminata 4-1.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 18 maggio 2014.

Stagione Squadra Campionato Coppa nazionale Coppe europee Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1997-1998 Italia Sant'Anastasia Dil. 4 0 CI 0 0 - - - 4 0
1998-1999 Dil. 28 1 CI 0 0 - - - 28 1
1999-2000 C2 24 0 CI 0 0 - - - 24 0
Totale Sant'Anastasia 56 1 - - - - 56 1
2000-2001 Italia Juve Stabia C2 28 1 CI 1 0 - - - 29 1
2001-2002 Italia Ancona B 0 0 CI 0 0 - - - 0 0
Gen.2002-Giu.2002 Italia Nardò C2 6 1 CI 0 0 - - - 6 1
2002-2003 Italia Ancona B 0 0 CI 0 0 - - - 0 0
Gen.2003-Giu.2003 Italia Taranto C1 1 0 CI 0 0 - - - 1 0
2003-2004 Italia Giugliano C2 32 0 - - - - - - 32 0
2004-2005 C2 34 2 CI 0 0 - - - 34 2
2005-2006 C2 34 4 CI 0 0 - - - 34 4
Totale Giugliano 100 6 0 0 - - 100 6
2006-2007 Italia Lecce B 37 2 CI 1 0 - - - 38 2
2007-2008 B 32 4 CI 0 0 - - - 32 4
2008-2009 A 18 1 CI 2 0 - - - 20 1
2009-2010 B 38 2 CI 2 1 - - - 40 3
2010-2011 A 33 0 CI 1 0 - - - 34 0
Totale Lecce 158 9 6 1 - - 164 10
2011-2012 Italia Torino B 29 2 CI 2 0 - - - 31 2
2012-2013 A 25 0 CI 2 0 - - - 27 0
2013-2014 A 33 1 CI 0 0 - - - 33 1
Totale Torino 87 3 4 0 - - 91 3
Totale 432 21 10 0 442 21

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Lecce: 2009-2010

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Giuseppe Vives, Transfermarkt.it, 3 ottobre 2011. URL consultato il 3 ottobre 2011.
  2. ^ Deferiti 13 club e 45 tesserati in La Gazzetta dello Sport, 27 luglio 2012, p. 32.
  3. ^ Scommesse: Conte evita l'illecito, Sportmediaset.it, 26 luglio 2012. URL consultato il 4 agosto 2012.
  4. ^ "Tre anni e sei mesi a Bonucci", sportmediaset.it, 3 agosto 2012.
  5. ^ Disciplinare, prosciolti Udinese e 7 tesserati
  6. ^ Scommesse: nuova inchiesta a Bari, sportmediaset.it, 18 agosto 2012.
  7. ^ Scommesse: Conte, nessuno sconto, sportmediaset.it, 22 agosto 2012.
  8. ^ Esclusiva TMW-Giugliano, il ds Maglione: "Attenti a Vives", Tuttomercatoweb.com, 17 novembre 2005. URL consultato il 2 ottobre 2011.
  9. ^ Giugliano: Vives fra Avellino, Salernitana e Zeman, Tuttomercatoweb.com, 13 luglio 2006. URL consultato il 2 ottobre 2011.
  10. ^ Giugliano: richieste importanti per Vives, Tuttomercatoweb.com, 15 giugno 2006. URL consultato il 2 ottobre 2011.
  11. ^ Napoli: in arrivo un centrocampista dal Giugliano, Tuttomercatoweb.com, 30 gennaio 2006. URL consultato il 2 ottobre 2011.
  12. ^ La prima volta di Giuseppe Vives, calcionapoletano.it, 29 gennaio 2009. URL consultato il 2 ottobre 2011.
  13. ^ Lecce, Vives: "Una stagione incredibile", Tuttomercatoweb.com, 18 maggio 2011. URL consultato il 2 ottobre 2011.
  14. ^ Vives al Toro, Torinofc.it, 14 luglio 2011. URL consultato il 2 ottobre 2011.
  15. ^ Atahotel Executive-Lecce, Vives al Torino: le cifre, Tuttomercatoweb.com, 14 luglio 2011. URL consultato il 2 ottobre 2011.
  16. ^ Torino-Lumezzane 1-0, Torinofc.it, 13 agosto 2011. URL consultato il 2 ottobre 2011.
  17. ^ Torino vs Pescara 4-2, Torinofc.it, 10-12-2011. URL consultato il 3-1-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]