Giuseppe Firrao il Giovane

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Firrao
cardinale di Santa Romana Chiesa
Nato 20 luglio 1736, Fagnano Castello
Creato cardinale 23 febbraio 1801 da papa Pio VII
Deceduto 24 gennaio 1830, Napoli

Giuseppe Firrao (Fagnano Castello, 20 luglio 1736Napoli, 24 gennaio 1830) è stato un cardinale italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Pronipote del cardinale Giuseppe Firrao il Vecchio, nacque a Fagnano Castello il 20 luglio 1736 da Pier Maria Firrao, Principe di Sant'Agata e Luzzi, e Livia Grillo di Agapito, Duchessa di Mondragone e Contessa di Carinola. Iniziò la sua educazione a Napoli, intraprendendo gli studi umanistici al Collegio Nazareno e successivamente completo gli studi con un dottorato in diritto canonico e civile alla Sapienza di Roma. Prese gli ordini minori e fu ordinato prete nel periodo fra il 1775 e il 1782.

Il 25 febbraio del 1782 Firrao fu eletto arcivescovo titolare di Petra in Palestina e nominato nunzio apostolico a Venezia l'8 aprile di quell'anno. Nel 1785 divenne segretario della sacra congregazione dei vescovi e regolari.

Papa Pio VII lo elevò a cardinale nel concistoro tenutosi il 23 febbraio del 1801 col titolo di Sant'Eusebio. Nel biennio 1802 - 1803 fu nominato Camerlengo del Collegio dei Cardinali e Cardinale Protopresbitero dello stesso Collegio (1823 - 1830). Prese parte ai conclavi del 1823 e del 1829.

Papa Pio VII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 23 febbraio 1801.

Morì il 24 gennaio 1830 all'età di 93 anni.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Cardinale protopresbitero Successore CardinalCoA PioM.svg
Luis María de Borbón y Vallábriga 1823-1830 Luigi Ruffo Scilla

Controllo di autorità VIAF: 89054702