Giuseppe Bruno (fotografo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Bruno: Taormina, chiesa di san Michele e palazzo dei duchi di santo Stefano, 1885 circa.
Giuseppe Bruno: Taormina, porta dei Cappucini, 1890 circa

Giuseppe Bruno (Capizzi, 1836Taormina, 1904) fu un fotografo italiano, attivo a Taormina, a Capizzi e in Sicilia nel XIX secolo.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Di formazione ingegnere, sposò una donna facoltosa di Capizzi e, potendo vivere di rendita, si dedicò alla sua passione, la fotografia, che era allora un'arte relativamente "nuova" e piuttosto complessa dal punto di vista tecnico. Amò sperimentare nelle tecniche di impressione e stampa delle immagini, arrivando a firmarsi "chimico-fotografo".

È stato il maestro di Wilhelm von Gloeden, al quale trasmise la passione per gli esperimenti con le tecniche d'impressione e stampa.

La sua produzione fu dedicata soprattutto ai paesaggi e ai monumenti della zona, con risultati particolarmente felici nell'inserimento della figura umana in contesti paesaggistici.
La sua produzione è sempre tecnicamente di alto livello, e pur spingendosi raramente al di là di una nitida documentazione dei luoghi ritratti, rivela un gusto sicuro e una competenza tecnica di tutto rispetto.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Mirisola, Vincenzo e Vanzella, Giuseppe (a cura di), Sicilia mitica Arcadia. Von Gloeden e la "Scuola" di Taormina, Edizioni gente di fotografia, Palermo 2004, pp. 19-21.
  • Salvatore Pagliaro Borbone, Notizie storiche sulla città di Capizzi. Catania, 1904.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]