Giuseppe Bottani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Bottani

Giuseppe Bottani (Cremona, 1717Mantova, 1784) è stato un pittore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Educatosi a Firenze nella bottega di Antonio Puglieschi e Vincenzo Meucci, Bottani giunse a Roma nel 1735, dove completò la sua formazione con Agostino Masucci; nel 1758 fu accolto all'Accademia di San Luca. In questi anni eseguì una serie di ritratti (Autoritratto; Ritratto della moglie di Luigi Valadier) e pale d'altare (una per Sant'Andrea delle Fratte, una per Milano oggi a Brera, diverse per Pontremoli) aderendo ai primi fermenti del nascente neoclassicismo ma non dimenticando i dettami della pittura classicista del XVII secolo, in particolare di Carlo Maratta.

Nel 1769, per volontà di Maria Teresa d'Austria fu nominato insegnante di pittura e direttore della neonata Accademia di Mantova, città dove concluse la sua carriera e visse gli ultimi quindici anni di vita. Di quel periodo è appunto la tela 'Allegoria delle Arti e dei Commerci risollevati da Maria Teresa’.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Allegoria delle Arti e dei Commerci risollevati da Maria Teresa, 1770, cm 52x35, Mantova, Galleria d'Arte della Fondazione Banca Agricola Mantovana
  • Madonna in cielo venerata da San Giovanni Battista, Mantova, Galleria d'Arte della Fondazione Banca Agricola Mantovana
  • Cristo fra i dottori, Mantova, Galleria d'Arte della Fondazione Banca Agricola Mantovana
  • La Sacra Famiglia, Mantova, chiesa di Sant’Apollonia
  • Martirio di S. Vincenzo Levita, 1776, Mantova, Chiesa di Sant'Egidio
  • San Vincenzo Ferrer, Mantova, Palazzo Ducale

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • C. Tellini Perina, Giuseppe Bottani (Cremona 1717 - Mantova 1784): catalogo delle opere, Milano 2000

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 5842097 LCCN: nr/2002/1524