Giuseppe Antonio Bernabei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Giuseppe Antonio Bernabei (Roma, 1649Monaco di Baviera, 9 marzo 1732) è stato un compositore italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Figlio di Ercole Bernabei, divenne nel 1677 vice maestro di cappella e nel 1688, come erede di suo padre, maestro di cappella della Corte bavarese a Monaco. Quindici delle sue opere si sono in gran parte conservate. Inoltre scrisse musica sacra in stile tradizionale. Ebbe come allievo Meinrad Spieß.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Il cieco nato, oratorio (1675 all'Oratorio di San Giovanni dei Fiorentini di Roma)
  • Regina Ester, liberatrice del popolo ebreo, oratorio (1675 all'Oratorio di San Giovanni dei Fiorentini di Roma)
  • La santissima croce ritrovata da Santa Elena imperatrice, oratorio (18 agosto 1675 all'Oratorio di San Giovanni dei Fiorentini di Roma)
  • Alvilda in Abo (prima rappresentazione il 10 febbraio 1678 a Monaco di Baviera)
  • Enea in Italia (prima rappresentazione il 26 luglio 1678 a Monaco di Baviera)
  • Ascanio in Alba (prima rappresentazione il 19 febbraio 1686 a Monaco di Baviera)
  • La gloria festeggiante (prima rappresentazione il 18 febbraio 1688 a Monaco di Baviera)
  • Diana amante (prima rappresentazione il 26 febbraio 1688 a Monaco di Baviera)
  • Il trionfo d'Imeneo (prima rappresentazione il 22 novembre 1688 a Monaco di Baviera)
  • Il segretto d'amore in petto del savio (prima rappresentazione il 7 febbraio 1690 a Monaco di Baviera)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Horst Seeger, Musiklexikon Personen A-Z, VEB Deutscher Verlag für Musik Leipzig 1981

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN5194218 · LCCN: (ENn81036063 · GND: (DE115732608 · BNF: (FRcb147846900 (data)