Giuseppe Andrei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giuseppe Andrei
Dati biografici
Nazionalità bandiera Regno d'Italia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1948 - giocatore
1962 - allenatore
Carriera
Giovanili
192?-1925 Carrarese Carrarese
Squadre di club1
1925-1929 Carrarese Carrarese 65 (27)
1929-1935 Spezia Spezia 128 (21)
1935-1937 Atalanta Atalanta 55 (1)
1937-1938 Pisa Pisa 8 (0)
1938-1942 Alfa Romeo Alfa Romeo 55 (1)
1942-1943 Carrarese Carrarese  ? (?)
1945-1946 Carrarese Carrarese 4 (0)
1947-1948 Sarzanese Sarzanese  ? (?)
Carriera da allenatore
1945-1946 Carrarese Carrarese
1950-1953 Carrarese Carrarese
1958 Lucchese Lucchese
1960-1962 Carrarese Carrarese
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giuseppe Andrei (Carrara, 29 aprile 1910 – 19??) è stato un allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Cresce nella Carrarese, con cui debutta in prima squadra. Dopo aver contribuito al passaggio della propria squadra dalla terza alla prima divisione (l'attuale serie B), passa allo Spezia, con cui disputa ben sei stagioni, tutte nel campionato cadetto.

Si trasferisce quindi all'Atalanta, con la quale centra la promozione in Serie A.

Dopo un campionato a Pisa (Serie B), conclude la carriera in serie C con Alfa Romeo, Carrarese e Sarzanese[1].

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Ha allenato per un breve periodo la Lucchese e a più riprese la Carrarese, con cui ha anche vinto un campionato.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Carrarese: 1942-1943

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Carrarese: 1952-1953

Competizioni regionali[modifica | modifica wikitesto]

Carrarese: 1961-1962

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Liste di trasferimento pubblicate su Stadio, settembre 1948

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]