Giungano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giungano
comune
Giungano – Stemma
via Aldo Moro
via Aldo Moro
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Campania-Stemma.svg Campania
Provincia Provincia di Salerno-Stemma.png Salerno
Amministrazione
Sindaco Francesco Palumbo (lista civica) dal 14/06/2004
Territorio
Coordinate 40°24′00″N 15°07′00″E / 40.4°N 15.116667°E40.4; 15.116667 (Giungano)Coordinate: 40°24′00″N 15°07′00″E / 40.4°N 15.116667°E40.4; 15.116667 (Giungano)
Altitudine 250 m s.l.m.
Superficie 11,7 km²
Abitanti 1 257[1] (31-12-2010)
Densità 107,44 ab./km²
Comuni confinanti Capaccio, Cicerale, Trentinara
Altre informazioni
Cod. postale 84050
Prefisso 0828
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 065058
Cod. catastale E060
Targa SA
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti giunganesi
Patrono Maria Assunta
Giorno festivo 15 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Giungano
Posizione del comune di Giungano all'interno della provincia di Salerno
Posizione del comune di Giungano all'interno della provincia di Salerno
Sito istituzionale

Giungano (Jungànë in campano[2]) un comune italiano di 1.253 abitanti della provincia di Salerno in Campania.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Clima[modifica | modifica wikitesto]

La stazione meteorologica più vicina è quella di Capaccio. In base alla media trentennale di riferimento 1961-1990, la temperatura media del mese più freddo, gennaio, si attesta a +6,8 °C; quella del mese più caldo, agosto, è di +24,4 °C[3].

CAPACCIO Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Inv Pri Est Aut
T. max. mediaC) 9,9 9,9 12,6 16,0 19,8 24,3 28,7 29,2 25,4 20,9 15,8 12,0 10,6 16,1 27,4 20,7 18,7
T. min. mediaC) 3,7 4,0 5,7 8,6 11,7 15,6 19,1 19,6 16,5 13,0 9,1 5,9 4,5 8,7 18,1 12,9 11,0

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1811 al 1860 ha fatto parte del circondario di Capaccio, appartenente al Distretto di Campagna del Regno delle Due Sicilie.

Dal 1860 al 1927, durante il Regno d'Italia ha fatto parte del mandamento di Capaccio, appartenente al Circondario di Campagna.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di S.Maria Assunta (XV sec.)
  • Chiesa ed ex cimitero benedettino (XII sec.)
  • Cappella di San Giuseppe

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Palazzo Picilli
  • Palazzo Ducale (XVII sec)
  • Palazzo Aulisio
  • Palazzo Stromilli (XV sec.)
  • Palazzo Picilli (XVII sec.)
  • Palazzo Guglielmotti (XVI sec.)

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2007 a Giungano risultano residenti 41 cittadini stranieri. Le nazionalità principali sono:[5]

Religione[modifica | modifica wikitesto]

La maggioranza della popolazione è di religione cristiana appartenenti principalmente alla Chiesa cattolica[6]; il comune appartiene alla Diocesi di Vallo della Lucania.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

  • Strada Provinciale 83 Italia.svg Strada Provinciale 83 Innesto SS 18 (Ogliastro Cilento)-Cicerale-bivio SP 13 (Trentinara).
  • Strada Provinciale 137 Italia.svg Strada Provinciale 137 Innesto SS 18 (Mattine)-Giungano-Innesto SP 83.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Le competenze in materia di difesa del suolo sono delegate dalla Campania all'Autorità di bacino regionale Sinistra Sele.

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Impianti sportivi[modifica | modifica wikitesto]

  • Campo di calcio

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 309.
  3. ^ Tabella climatica mensile e annuale (TXT) in Archivio climatico DBT, ENEA.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Dati Istat
  6. ^ Diocesi di Vallo della Lucania

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]